Andrea Ripa

Cemento al posto delle piante, a Striano il caos sui lavori per il decoro urbano

Andrea Ripa,  

Cemento al posto delle piante, a Striano il caos sui lavori per il decoro urbano

Non bastavano le polemiche sui costi e l’utilizzo delle fioriere installate in via Risorgimento qualche mese fa, il piano per il decoro urbano varato dall’amministrazione guidata dal sindaco, Antonio Del Giudice, è destinato nuovamente a finire al centro delle polemiche. Stavolta a scatenare un nuovo caso in città sono gli interventi adottati per rendere più bella e accogliente piazza IV novembre. Un intento non riuscito, soprattutto per i vertici del Pd locale. L’accusa arriva da Giuseppe Rendina, figlio d’arte, e attuale segretario cittadino del gruppo dem in città. Che ha fortemente criticato – come già fatto in passato per i lavori in via Risorgimento – i lavori da poco conclusi nella piazzetta comunale. «Colate ci cemento sul verde – l’accusa che arriva dal professionista del Partito Democratico – Un altro scempio in città. Le aiuole di via IV novembre che ospitano dei bellissimi sono state inondante da un doppio strato di malta cementizia. Questa è la soluzione trovata per la cura del verde pubblico: sostituire i fiori con il cemento. Soluzioni grossolane e banali che creeranno danni enormi sul lungo periodo. Invitiamo gli amministratori a rimuovere questo indecoroso e deturpante intervento».