Giovanna Salvati

Torre Annunziata. Si schiantano mamma e figlia: paura nella notte

Giovanna Salvati,  

Torre Annunziata. Si schiantano mamma e figlia: paura nella notte

Si trovava in auto con sua madre, con la quale stava rientrando dopo una serata trascorsa a casa dei familiari. La bimba era seduta sul lato passeggeri della Fiat Cinquecento, quando improvvisamente, forse per una distrazione la donna ha perso il controllo dell’autovettura e si è schiantata contro il cancello di un’abitazione.  E’ accaduto nella tarda serata di ieri in via Cirillo a Trecase, mentre in auto  si stava dirigendo in via Vesuvio. La piccola guardava fuori dal finestrino e forse non si è accorta di nulla. Lo schianto contro il cancello, le urla disperate della madre hanno fatto scattare i soccorsi dei residenti della villetta contro la quale la donna ha fermato la sua corsa contro il cancello. I proprietari hanno allertato subito i sanitari del 118: la piccola ha riportato ferite alla fronte ma a preoccupare il personale medico il versamento vicino al fegato provocato dall’urto. Per ora entrambe le vittime restano ricoverate in osservazione all’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia, ma le condizioni della bambina sono quelle che destano maggiori preoccupazioni. Il quadro clinico è stazionario ma i medici ripeteranno gli esami di controllo per verificare che il versamento non si espanda. Sul fonte delle indagini i carabinieri del nucleo radiomobile hanno effettuato i rilievi e ascoltato i residenti. La donna ha dichiarato di aver perso il controllo dell’auto ed è stata sottoposta al test alcolemico che è risultato negativo. Non è la prima volta che in quel tratto di strada si verificano incidenti: era già accaduto il mese scorso e anche in quel caso un’autovettura si schiantò contro il muro dell’abitazione. Secondo quanto raccontano i residenti uno dei problemi principali è la scarsa illuminazione. Nelle prossime ore verranno effettuati nuovi rilievi e intanto i residenti hanno deciso di presentare una petizione all’amministrazione comunale per chiedere l’istallazione dei dissuasori per l’alta velocità e maggiori controlli durante le ore notturne. «Poteva finire in tragedia – commentano i cittadini – la strada non ha una segnaletica nè orizzontale nè verticale, la luminosità è scarsa, speriamo che dopo questo incidente qualcuno intervenga o dobbiamo aspettare il morto?» @riproduzione riservata