Scafati, un’alleanza anti crisi per salvare il commercio

Adriano Falanga,  

Scafati, un’alleanza anti crisi per salvare il commercio

Scafati. Sinergia tra i neo assessori al commercio Alfonso Di Massa e ai lavori pubblici Arcangelo Sicignano. Freschi di nomina, i due in questi giorni hanno incontrato i commercianti raccogliendo alcuni spunti per le loro future attività. Su tutte, è emersa la necessità di ripristinare al più presto il manto stradale in quelle aree interessate dai lavori per la posa della nuova rete fognaria. «La ditta Iterga spa, esecutrice dei lavori, ci ha comunicato che da martedì provvederà provvederà alla sistemazione del manto stradale di via Martiri D’Ungheria, via Aquino, via Tricino, via Passanti – spiega Sicignano – I lavori riguarderanno la stesura del manto di usura, a completamento dei lavori previsti e che molti disagi hanno causato ai cittadini. Entro la fine di ottobre l’azienda si impegna a completare, nei tratti interessati, le opere che hanno riguardato la realizzazione della rete fognaria». L’attenzione è puntata soprattutto sull’operato di Alfonso Di Massa.

E’ il terzo assessore al commercio scelto da Cristoforo Salvati in poco più di un anno di amministrazione. Al momento resistono le palesi difficoltà del settore. Di Massa da assessore ha però la facoltà, e il potere, di portare avanti il pacchetto di proposte che aveva presentato in consiglio comunale assieme a parte della minoranza. «Si parte dalla Consulta del commercio, giovedì ho convocato un tavolo di lavoro con le associazioni di categoria, assieme al sindaco e al dirigente – spiega – subito il ripristino del manto stradale, poi recepiremo le richieste per la ripresa della Consulta, ma la novità è che intendo scindere il commercio dalle attività produttive». Di Massa ragiona su una seconda piattaforma, esclusivamente dedicata all’industria. «Non credo che un bar abbia le stesse esigenze di un’industria. Sono due settori diversi e per meglio orientarsi, ritengo sia necessario creare due Consulte separate». Del resto, l’assessore fino all’ultima amministrazione è stato a capo della fallita Scafati Sviluppo, di cui, a dire il vero, in Camera di Commercio risulta ancora amministratore. Una vicenda che è al vaglio della commissione garanzia. Non è presto per cominciare a imbastire una rassegna natalizia. «Sentiremo i commercianti. Ho in mente alcune iniziative da fare nell’immediato, mentre per la rassegna mi muoverò controcorrente – aggiunge Di Massa – prima decideremo cosa vogliamo fare, poi lavoreremo per la relativa copertura economica. Altrimenti non andremo mai avanti». Secondo i dati ufficiali della Camera di Commercio, la città ha visto “scomparire” dal territorio ben 108 attività commerciali negli ultimi quattro anni. Ad avvertire maggiormente la crisi è il settore del commercio, ingrosso e dettaglio. «Ne sono consapevole, questo perché non esiste ancora uno strumento di programmazione, e gli investitori, in assenza di servizi, vanno via – osserva Di Massa – è per questo che bisogna fare sinergia, a cominciare dal garantire la viabilità, la raccolta rifiuti, la sicurezza. E lo dico anche da delegato alla polizia municipale». (c)riproduzione riservata