Salvatore Dare

Ballottaggio ad Angri, sfida finale tra Mauri e Ferraioli

Salvatore Dare,  

Ballottaggio ad Angri, sfida finale tra Mauri e Ferraioli
20110514 NAPOLI -POL- Preparativi nei seggi elettorali di Napoli per le elezioni del sindaco ANSA/CESARE ABBATE/

Sarà ballottaggio. Angri dovrà tornare alle urne il prossimo 4 ottobreper decidere chi sarà il nuovo sindaco. Si sfideranno il sindaco uscente Cosimo Ferraioli e l’ex primo cittadino Pasquale Mauri. Staccati invece gli altri candidati alla carica di sindaco, ovvero Alberto Milo, Eugenio Lato e Giuseppe Iozzino.Mauri, al primo turno, ha ottenuto quasi 6.800 preferenze personali per una percentuale complessiva del 33 per cento: Mauri è sostenuto dal Partito democratico e dalle liste civiche “Pasquale Mauri sindaco”, “Battiti per Angri”, “Angri rinasce”, “Riformisti Angri” e “Progressisti Angri”.Segue invece il primo cittadino uscente Cosimo Ferraioli: ha ottenuto oltre il 31 per cento delle preferenze personali, per un dato complessivo di quasi 6.500 voti: Ferraioli è sostenuto da cinque civiche: “Uniti per Angri”, “Noi con Cosimo”, “Scuola al centro”, “Grande Angri” e “Cosimo Ferraioli sindaco”.In campo, complessivamente, c’erano oltre 400 aspiranti alla carica di consigliere comunale. Un autentico esercito che ha animato le diciassette liste presentate alle Comunali e che cercava consenso per ottenere la propria elezione nel civico consesso della città.Ora si aprono due settimane assolutamente delicate, difficili, probabilmente molto tese visto che all’orizzonte affiorano le possibilità di avviare trattative per gli apparentamenti. Bisognerà capire se Mauri e Ferraioli intenderanno lavorare su questo fronte e capire se qualcuno tra gli altri sfidanti sconfitti al primo turno – Milo, Lato e Iozzino – sono intenzionati a firmare un’intesa per il ballottaggio. Iozzino crolla con il Movimento Cinque Stelle che ha ottenuto appena il sei per cento.

CRONACA