Crisi politica a Boscoreale, Fratelli d’Italia lancia l’appello per la sfiducia a Diplomatico

Pasquale Malvone,  

Crisi politica a Boscoreale, Fratelli d’Italia lancia l’appello per la sfiducia a Diplomatico

Fratelli d’Italia chiama a raccolta le forze di opposizione e gli scontenti della maggioranza per mandare a casa anzitempo il sindaco Diplomatico. La chiamata alle armi di Fabio Cirillo, coordinatore cittadino del partito della Meloni, arriva in un periodo di forti tensioni interne all’esecutivo, tra dimissioni di assessori e ipotesi di rimpasto. Cirillo si rivolge principalmente a quei «responsabili della maggioranza che sono delusi e non si riconoscono più in una Amministrazione immarcescibilmente incapace di lavorare per il bene del paese», invitandoli a seguire le orme del consigliere Angelo Costabile, che ha preso pubblicamente le distanze dal suo stesso esecutivo, annunciando il suo passaggio nelle file della minoranza. Ai cosiddetti «responsabili» li esorta a chiarire se sono più attaccati alla poltrona o agli interessi dei cittadini. Per Cirillo, insomma, il tempo delle denunce e delle celebrazioni «pubblicitarie» è finito. «Boscoreale merita più di questi politicanti incapaci di fare gli interessi della cittadinanza e – aggiunge – pertinacemente fermi a difendere i loro bassi interessi di bottega che hanno tradito il mandato ricevuto che è quello, ricordiamolo sempre, di servire la res pubblica e non di servirsi della cosa pubblica». Le opere pubbliche pubblicizzate fino a oggi, per Cirillo, sono solo il frutto di mera propaganda. «Sono bastate poche gocce d’acqua per evidenziare le falle di un’amministrazione fallimentare e incapace, che è chiaramente allo sbando: alberi che cadono sfiorando la tragedia a via Diaz, strade che si allagano per mancata pulizia delle caditoie e la totale assenza di rete fognaria, e i vigili urbani che accorrono sul luogo dopo più di 1 ora dall’evento. Ogni parola sembra superflua». Nel mirino anche i lavori di piantumazione di piazza Vargas per decine di migliaia di euro con risultati imbarazzanti. (pasquale malvone)

CRONACA