La crisi degli ambulanti, l’assist del Governo: pronti i tagli a Tosap e Cosap

Andrea Ripa,  

La crisi degli ambulanti, l’assist del Governo: pronti i tagli a Tosap e Cosap

La svolta per gli ambulanti è arrivata alcuni giorni fa, quando la commissione bilancio al Senato ha approvato un emendamento al Decreto Legge Agosto che proroga la sospensione delle tasse per la categoria dei mercatari. Un passo che potrebbe risultare fondamentale a venire incontro alle esigenze di un settore che è stato ridotto sul lastrico dal Coronavirus. Oltre alla crisi economica che da anni tiene in ostaggio i lavoratori ambulanti, l’ennesima mazzata per i mercatari è arrivata nei mesi del lockdown quando tutti sono stati costretti a restare a casa per oltre cento giorni. La riapertura delle piazze e delle fiere – non in tutte le città italiane – non ha avuto gli effetti sperati. La ripresa è ancor più lenta di quanto si potesse pensare. Sul “collo” degli ambulanti la scure delle tasse da pagare, anche per i mesi in cui nessuno ha lavorato. Da qui le proteste di un’intera categoria – che in Campania vede la folta rappresentanza di ambulanti di Terzigno e San Giuseppe Vesuviano -, proteste che sembrano essere state finalmente accolte con l’abolizione delle tasse per l’occupazione del suolo pubblico abolite per il periodo nero della pandemia. Il provvedimento a firma di alcuni esponenti della maggioranza di governo è stato votato favorevolmente nei giorni scorsi, grazie anche all’intervento della vice ministra all’Economia che s’è interessata alla questione. Pd, Movimento Cinque Stelle e Sinistra Italiana hanno chiesto al Governo di esonerare l’intera categoria dal versamento di Tosap e Cosap per l’anno 2020 nel periodo che va da marzo al prossimo ottobre. «Si tratta di un grande risultato, ringraziamo il Governo per essere venuto incontro alle nostre richieste», le parole dei vertici nazionali dell’Ana (Associazione Nazionale Ambulanti). Un punto condiviso anche dal Siva (Sindacato Italiano dei venditori ambulanti) che hanno applaudito all’iniziativa: «Stop di Tosap e Cosap per gli ambulanti fino al 15 ottobre. La Commissione Bilancio del Senato della Repubblica ha approvato un emendamento, alla conversione in legge del Decreto Agosto, che prevede per gli ambulanti la sospensione della tassa di occupazione di suolo pubblico dal 1 marzo al 15 ottobre. Per cui,se approvato in via definitiva dal Parlamento, dobbiamo pagare per l’occupazione di suolo pubblico per l’intero anno 2020 soltanto un quadrimestre e 15 giorni. praticamente quasi un terzo dell’ammontare previsto dal Comune per tutto l’anno del 2020. Abbiamo invitato gli ambulanti, nell’attesa che il provvedimento diventi esecutivo, a non effettuare alcun versamento che dovesse superare il terzo di quanto avete pagato lo scorso anno, per non incorrere nella richiesta di rimborso», hanno fatto sapere i rappresentanti dei lavoratori. Esulta anche Assocampania: «Una grande battaglia di equità rispetto alle altre categorie di commercianti per le quali era già prevista tale esenzione. Il nostro intento era di arrivare a fine anno, continueremo a batterci finché sarà possibile». Tirano un sospiro di sollievo i mercatari di San Giuseppe Vesuviano, Terzigno, Ottaviano, Poggiomarino e San Gennaro Vesuviano, città ad elevata densità di lavoratori nel settore del mercato ambulante. @riproduzioneriservata

CRONACA