Ventisei casi di Covid-19 a Terzigno, in Comune test sierologici su tutti i dipendenti

Andrea Ripa,  

Ventisei casi di Covid-19 a Terzigno, in Comune test sierologici su tutti i dipendenti

Ventisei casi di Coronavirus accertati, altri in arrivo nelle prossime ore e una paura crescente che travolge il paese. L’emergenza Covid-19 ha coinvolto anche Terzigno, tanto che ieri mattina sono stati effettuati test sierologici su funzionari, tecnici e impiegati del municipio di via Gionti. Una decisione «precauzionale», fanno sapere da palazzo di città e già programmata nei giorni scorsi, prima del risultato elettorale del ballottaggio. Qualcuno aveva “avanzato” l’ipotesi che la decisione fosse legata agli inevitabili assembramenti creatisi in strada e in municipio, lunedì scorso, subito dopo la vittoria del neo sindaco, Francesco Ranieri, al suo secondo mandato, quando in strada s’erano viste tantissime persone e molte sprovviste della mascherina obbligatoria.In realtà la richiesta era stata presentata precedentemente dai funzionari dell’ufficio tecnico comunale. Una decisione destinata a tracciare una mappa del contagio all’interno degli uffici pubblici. Proprio alcuni giorni fa il sindaco aveva annunciato un’immediata «task force» per provare a far «rigare dritto» la comunità a causa dell’impennata di casi degli ultimi giorni.Si è partiti dalla casa comunale. Un test a tappeto all’interno del municipio di Terzigno che si verifica nel giorno in cui parte ufficialmente – con la proclamazione formale del primo cittadino – la seconda era del sindaco Francesco Ranieri. Dalle otto di ieri mattina i dipendenti comunali si sono sottoposti agli esami rapidi – in caso di positività effettueranno il test del tampone – e alle 11 il sindaco è tornato alla guida del municipio. «Sono molto emozionato. Ringrazio Terzigno per aver riposto nuovamente la fiducia in me. Spero di continuare un percorso che è partito nel 2015 e di continuare quanto di buono è stato già fatto. L’appello che faccio alla comunità è quello di continuare a credere in questo territorio che malgrado le tante difficoltà ha delle ricchezze incommensurabili. – ha spiegato durante la proclamazione – Siamo convinti di riuscire nel nostro intento, chiedo di proseguire insieme questo percorso insieme per realizzare i sogni che ci siamo prefissati. La situazione epidemiologica continua a imperversare, sicuramente continueremo a stare vicino ai nostri cittadini», ha detto.