Dpcm: dalle 21 vietato sostare fuori i locali, no a sport amatoriali. Cerimonie, solo 30 persone

Redazione,  

Dpcm: dalle 21 vietato sostare fuori i locali, no a sport amatoriali. Cerimonie, solo 30 persone

La circolare Covid del ministero, ecco come cambia la quarantena

Divieto di sosta davanti ai locali dalle 21, in modo da evitare assembramenti, e chiusura di pub, locali e ristoranti con servizio al tavolo a mezzanotte. E’ la proposta che il governo ha fatto ai governatori e ai rappresentanti degli enti locali per limitare la movida. Per quanto riguarda le cerimonie – matrimoni, comunioni, cresime e funerali – restano in vigore le regole dei protocolli già approvati ma viene messo un limite massimo di 30 persone per gli eventuali ricevimenti successivi. Sono queste le prime indicazioni del prossimo Dpcm anti Covid. Non solo, fino a mille persone negli stadi all’aperto e capienza dei palazzetti che sale fino al 15% anche se non si potrà andare oltre i mille spettatori è la previsione del premier Conte. Rispetto ai precedenti provvedimenti, dunque, non cambia nulla per quanto riguarda gli stadi mentre salta il limite massimo di 200 persone per quelli al chiuso. Previsto il no agli sport amatoriali, tra cui le classiche partite tra amici. Si prevede l’ok allo svolgimento delle gare dilettantistiche.

Non solo. Previsto lo stop alle gite scolastiche, attività didattiche fuori sede e gemellaggi.

CRONACA