Ercolano, a 105 chilometri all’ora sulla strada della morte: fermato e multato il «pilota» di via Cozzolino

Alberto Dortucci,  

Ercolano, a 105 chilometri all’ora sulla strada della morte: fermato e multato il «pilota» di via Cozzolino
Via Benedetto Cozzolino

Ercolano. C’era perfino chi è stato sorpreso a sfrecciare a 105 chilometri all’ora tra i quaranta «piloti» sanzionati per eccesso di velocità lungo via Benedetto Cozzolino, la strada della morte tra Ercolano e Torre del Greco. Un’arteria finita in varie occasioni al centro di polemiche e proteste per la scarsa sicurezza e ora sotto il riflettori degli agenti di polizia municipale della città degli Scavi. Pronti a organizzare – durante l’ultimo week end – una due giorni di controlli a tappeto con il teleser per pizzicare gli automobilisti con il vizietto del piede sull’acceleratore.

Il posto di controllo dei caschi bianchi del comando di vico Posta è stato allestito all’altezza dell’imbocco del parco dei Cedri, al termine del lungo rettilineo di collegamento con Torre del Greco. Le verifiche hi-tech hanno confermato come l’installazione di rotatorie anti-incidenti non è stata, fino a oggi, sufficiente a limitare gli eccessi degli automobilisti indisciplinati: sono stati 40 i «piloti» multati grazie al telelaser, con sanzioni variabili tra i 40 euro e gli 800 euro.

In totale, gli uomini in divisa agli ordini del comandante Francesco Zenti hanno distribuito multe per complessivi 5.000 euro. I posti di controllo con l’ausilio delle apparecchiature elettroniche per rilevare gli eccessi di velocità proseguiranno nelle prossime settimane, con l’obiettivo di garantire maggiore sicurezza lungo la strada della morte all’ombra del Vesuvio.

@riproduzione riservata

CRONACA