Vico Equense, 8 assunzioni in Comune. In corsa 119 candidati

Salvatore Dare,  

Vico Equense, 8 assunzioni in Comune. In corsa 119 candidati

Vico Equense. Ben 119 candidati in corsa per otto assunzioni. Quelle dei collaboratori amministrativi che con contratto a tempo determinato e part-time al 50 per cento, a partire già dalle prossime settimane, prenderanno servizio in municipio. Pochi giorni dopo l’approvazione del piano di fabbisogno del personale da parte della giunta, il Comune di Vico Equense ha pubblicato l’elenco di coloro che aspirano a ottenere un posto. Si tratta di 119 candidati provenienti da ogni angolo della provincia di Napoli e non solo che potrebbero essere individuati come possibili nuovi dipendenti comunali. Sia chiaro: due posti degli otto complessivi sono riservati a persone diversamente abili, così come precisato sia dall’avviso pubblico del Comune sia dalla normativa che regola le assunzioni per le collaborazioni amministrative. Insomma, dietro l’angolo affiorano ancora possibili rinforzi per la macchina comunale di Vico Equense che, così come sta accadendo in altre realtà della penisola sorrentina, deve fare comunque i conti con i pensionamenti di istruttori, dirigenti e impiegati.

In molti stanno sposando l’ipotesi legata al provvedimento Quota Cento adottato oltre un anno fa dall’ex governo giallo verde e, dunque, restano da colmare lacune in uffici e settori strategici. Oltre a queste otto nuove unità, nel corso dei prossimi tre anni, l’amministrazione comunale guidata dal primo cittadino Andrea Buonocore ha intenzione di assumere 46 persone. Di queste, 32 a tempo indeterminato e 14 a tempo determinato. Pochi giorni fa la giunta ha anche approvato il programma triennale (a quella seduta ha preso parte anche Gennaro Cinque, assessore ai lavori pubblici e all’ecologia avviato alle dimissioni dall’esecutivo alla luce della sua elezione in consiglio regionale). Nel dettaglio, il Comune punta ad assumere tre istruttori direttivi tecnici a tempo indeterminato con fondi del dpcm dello scorso marzo in pieno lockdown. Per l’anno prossimo, il 2021, previsti tre istruttori tecnici al settore lavori pubblici e ufficio Europa (si pescherà dal concorsone Ripam della Regione Campania), più un altro istruttorie tecnico sempre ai lavori pubblici (si tratta di una stabilizzazione). Non finisce qui: due istruttori direttivi amministrativi per segreteria generale e servizi demografici (sempre fondi dpcm 2020, sempre concorso Ripam), sei agenti di polizia municipale (incremento del part time dall’83,3 per cento al cento per cento), cinque istruttori amministrativi per segreteria, Suap e ufficio legale (due con Ripam, tre con concorso pubblico), due dipendenti del settore finanziario (part time al 50 per cento, concorso Ripam). E ancora: un istruttore direttivo contabile (concorso riservato personale interno), due istruttori contabili (concorso o utilizzo graduatorie vigenti) e tre esecutori per il settore demografico (ufficio del lavoro). Nel 2022, tre assunzioni a tempo indeterminato previste sempre per la polizia locale (due agenti con incremento del part time) e un istruttore amministrativo. Per i contratti a tempo determinato un istruttore direttivo tecnico, due istruttori direttivi tecnici, tre geometri (si pescherà dalla graduatoria vigente) e otto esecutori (concorso pubblico).