A Casola istituti vuoti: ora dilaga la paura

metropolisweb,  

A Casola istituti vuoti: ora dilaga la paura

Covid, disastro gestione del contenimento del virus nelle scuole: riunione dei sindaci entro sabato per redigere un documento unico. Un caso che è partito dai primi contagi registrati nei plessi di Casola, dove nel fine settimana scorso quattro classi, due delle medie e due delle elementari, erano finite in quarantena fiduciaria, dove tuttora restano. Un insegnante di sostegno era risultato positivo al tampone e, velocemente, si era cercato di mettere in campo il protocollo di sicurezza, chiudendo tutte le scuole di Casola di ogni ordine e grado e ordinando una sanificazione negli ambienti esterni e interni degli istituti. Due giorni di stop e ieri tutti i plessi scolastici casolesi sono stati riaperti, ma sono rimasti in buona parte vuoti. «I genitori hanno paura e i bambini restano a casa anche se tutte le aule sono state accuratamente ripulite e sanificate – dice rammaricato il sindaco Costantino Peccerillo – A questo si aggiunge una totale confusione sulla gestione dell’emergenza sanitaria per le scuole e la difficoltà è maggiore per i sindaci e i dirigenti degli istituti. Per questo – annuncia Peccerillo – entro fine settimana si svolgerà un tavolo tecnico di tutti i sindaci dei Lattari per stilare un documento unico in merito ai contagi registrati nelle scuole, così da muoverci nello stesso modo». Una reunion che si svolgerà all’interno del palazzo istituzionale di Casola, sperando di districare la complicata matassa soprattutto per tranquillizzare, per quanto sia possibile, i genitori degli alunni. E se a Casola le scuole hanno riaperto, pur con un numero di studenti ridotto, a chiudere è, invece, la scuola Roncalli di via Croce a Gragnano, dopo la conferma della positività di una docente. La maestra era già in isolamento fiduciario in attesa del risultato del tampone, effettuato perché a stretto contatto con un familiare che aveva contratto il coronavirus. Un giorno di chiusura, dunque, dell’istituto di periferia per effettuare la sanificazione di tutti i locali. Restano ancora a casa le sei classi della scuola Siani Gragnano3, del Parco Imperiale di Gragnano che, come annunciato dal preside, seguiranno la didattica a distanza fino a diverse disposizioni anche se la scuola ha riaperto i battenti.