Boscoreale. Il servizio di sosta va alla Publiparking

Pasquale Malvone,  

Boscoreale. Il servizio di sosta va alla Publiparking

La Publiparking si è aggiudicata in via definitiva il servizio integrato delle aree di sosta a pagamento sul territorio di Boscoreale. La durata del contratto è di cinque anni per un ammontare complessivo che sfiora il milione di euro. Il bando di gara era stato inviato alla Sua a gennaio del 2019 e solo a inizio 2020 è stata liquidata l’istruttoria con la conseguente assegnazione della gara d’appalto avvenuta ad agosto. Nei giorni scorsi, il responsabile del settore di Polizia Municipale, maggiore Carmine Bucciero, ha dato il via libera all’aggiudicazione alla società di Caserta. L’iter era stato approvato dalla giunta Balzano nel 2016, ma è con l’esecutivo guidato dal sindaco Antonio Diplomatico che si è passati alla fase operativa. Il prossimo step prevede un bando per la selezione di 5 addetti al parcheggio e un amministrativo. Il servizio, invece, dovrebbe prendere il via dal primo gennaio 2021. In poche parole, a partire dal nuovo anno saranno attivi i parcometri a pagamento. Il bando prevede aree di sosta principalmente nel centro cittadino, stabilendo numero di posti auto (strisce blu) e aree riservate a persone con disabilità. L’appalto è stato aggiudicato secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. La durata della concessione scende da 7 a 5 anni. E’ prevista l’assunzione di sei ausiliari del traffico da parte della ditta che si è aggiudicata l’appalto. Quelli, invece, attualmente in forza al comando di polizia locale, saranno assegnati ad altre mansioni. Il costo sarà di 60 centesimi all’ora. L’orario di sosta prepagata è previsto dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e dalle 16:00 alle 20:00; in tutti gli altri orari, la sosta sarà libera. La tariffa sarà di euro 0,60 per ogni ora, con frazione minima di euro 0,50. I dipendenti delle strutture pubbliche che espletano servizio sul territorio comunale, potranno sottoscrivere un abbonamento mensile di euro 20,00. Sono tredici le aree di sosta individuate per dodici parcometri nel progetto approvato dalla giunta Diplomatico. Tra queste, il nuovo parcheggio della Circumvesuviana, il mercato settimanale di via Passanti e Piazza Vargas. Nel centro storico, invece, Piazza Pace, via Matteotti, via Gramsci e via San Felice. Ma in questo caso, si attende la realizzazione del parcheggio nel centro storico. Al riguardo, l’iter per l’esproprio dei terreni è ancora in alto mare. L’unica certezza è il finanziamento di circa un milione di euro erogato dal Cipe – Comitato Interministeriale Programmazione Economica – con risorse del Fondo di Sviluppo e Coesione. L’attesa opera pubblica sorgerà in aree disponibili in pieno centro, con ingresso da via Tenente Angelo Cirillo, con uscita e altrettanto ingresso da via Luisa Sanfelice, bypassando piazza Pace. L’opera prevede la realizzazione di settanta posti auto di cui tre destinati a disabili, una rete di smaltimento acque meteoriche. I posti auto avranno una larghezza di 2,50 m per una lunghezza pari a 5,00 m, al fine di agevolare al massimo l’utilizzo del parcheggio anche per le auto di maggiori dimensioni. L’area sarà dotata di un sistema di videosorveglianza e di un impianto di pubblica illuminazione. La sosta, invece, sarà a pagamento e sarà gestita da una società esterna non appena saranno ultimate le procedure di gara. @riproduzione riservata

CRONACA