La calcolatrice grafica per gli studenti Gen Z

Gennaro Annunziata,  

La calcolatrice grafica per gli studenti Gen Z

È arrivata anche in Italia, NumWorks, una nuova calcolatrice grafica pensata per studenti delle scuole superiori e universitari, che risponde alle attuali esigenze in tema di ergonomia e immediatezza d’uso.

L’idea dell’azienda francese, che l’ha progettata e la produce, nasce dalla volontà di rinnovare un settore presidiato da soluzioni ormai obsolete, soprattutto se paragonate ad altri prodotti hi-tech in circolazione, smartphone in primis.

In un periodo così delicato e particolare come quello che il settore dell’istruzione sta attraversando – ha dichiarato Romain Goyet, fondatore e CEO di NumWorks -, pensiamo che la nostra calcolatrice sia in grado di fornire un supporto concreto a docenti e studenti nell’insegnamento e nell’apprendimento della matematica, così da aiutarli a eccellere in una materia estremamente affascinante”.

NumWorks è innovativa sia dal punto di vista del vista del design, elegante e moderno, che da quello dell’uso, che si caratterizza per un’estrema semplicità e intuitività.

La calcolatrice grafica per gli studenti Gen Z
Nella confezione di vendita, oltre la calcolatrice, sono presenti un manuale e un cavetto di colore giallo USB-microUSB per la ricarica.

Caratterizzata da un design minimalista, Numworks è costruita interamente con policarbonato di colore bianco, ha dimensioni abbastanza compatte (16,0 × 8,2 × 1,0 cm) e peso contenuto (167 g).

La calcolatrice grafica per gli studenti Gen Z

È dotata di un coperchio a scorrimento che si può montare sia sulla faccia anteriore che su quella posteriore.

La calcolatrice grafica per gli studenti Gen Z

Rispetto alle classiche calcolatrici scientifiche, presenta uno schermo più grande, e a colori. È un IPS LCD con diagonale da 7,1 cm, risoluzione 320 × 240 pixels, densità 140 PPI che offre una buona luminosità e un’ampia gamma di colori. Peccato non sia touch.

La calcolatrice grafica per gli studenti Gen Z

La tastiera gerarchica è divisa in tre aree: area di navigazione, per passare fra i menù, area funzioni avanzate e tastierino numerico con i tasti più utilizzati di dimensioni maggiori. Unica pecca, a nostro avviso, è la scelta di utilizzare il giallo per le funzioni “shift” che in tal modo risultano difficili da leggere sui tasti bianchi.

A bordo c’è il processore 32F412VG di STMicroelectronics, una CPU ARMv7 a 216 MHz, affiancata da una Flash ROM da 8 MB e una Static RAM da 256 KB. La batteria ricaricabile integrata, una polimero di litio da 1450 mAh, garantisce un’autonomia di utilizzo fino 20 ore e di alcuni anni in standby. Presente un sistema di algebra computazionale (noto anche con il termine inglese computer algebra system o il suo acronimo CAS) in grado di facilitare l’esecuzione delle elaborazioni simboliche.

Dalla schermata principale, si può accedere a una delle 8 sezioni: Calcolo, Funzioni, Python, Statistica, Probabilità, Equazioni, Successioni, Regressione.

La calcolatrice grafica per gli studenti Gen Z

Nella sezione Calcolo è possibile eseguire calcoli e semplificazioni utilizzando le proprietà delle potenze, dei radicali e dei logaritmi. È estremamente chiara la visualizzazione di frazioni, radicali, logaritmi e matrici. Viene fornito il risultato reale e/o complesso sia in forma esatta con radici, log e pi greco, sia in forma approssimata. Si possono effettuare conversioni fra le unità di misura fondamentali e derivate del Sistema Internazionale.

La calcolatrice grafica per gli studenti Gen Z

Durante la nostra prova abbiamo verificato che Numworks è velocissima nel tracciare i grafici di funzioni anche complesse. Offre semplice accesso alla ricerca di zeri, intersezioni, massimi, minimi, retta tangente e area sottesa da una curva. Si possono inserire fino a 4 funzioni, facendole rappresentare contemporaneamente con diversi colori. È possibile modificare manualmente le dimensioni della finestra di visualizzazione, inserendo dei valori numerici, oppure, mediante tastiera, si può ingrandire, rimpicciolire o fare una panoramica del grafico. Una piccola barra in alto consente di passare rapidamente dal tab dove si inseriscono le funzioni, a quelli dei grafici e delle tabelle.

La calcolatrice grafica per gli studenti Gen Z

NumWorks è la prima calcolatrice a supportare Python, un linguaggio di programmazione molto popolare e diffuso. È disponibile una vasta libreria di moduli (math, cmath, matplotlib.pyplot, turtle, random, kandinsky, ecc.), che ampliano notevolmente le potenzialità di questo dispositivo di calcolo.

La calcolatrice grafica per gli studenti Gen Z

Equazioni permette di risolvere equazioni e sistemi lineari. Le soluzioni sono fornite in forma esatta o approssimata.

Una caratteristica peculiare di questo prodotto è la filosofia collaborativa: la calcolatrice è basata su una licenza Creative Commons, ovvero si propone come uno strumento “aperto” al cui codice è possibile accedere gratuitamente per effettuare modifiche e poi condividere eventuali miglioramenti con il resto della community di professori e studenti.

Da segnalare che NumWorks è stata ufficialmente approvata dal MIUR come calcolatrice grafica ammessa nella seconda prova dell’Esame di Stato 2020 e riconfermata anche per l’anno 2021.

È possibile acquistarla a 79,99 euro nel sito web dell’azienda o su Amazon.

La calcolatrice grafica per gli studenti Gen Z

Per provarla prima dell’acquisto è disponibile un simulatore online accessibile via browser da computer, tablet o smartphone.

Gennaro Annunziata

CRONACA