Sversamenti illeciti sul Vesuvio, scatta il blitz: multe e denunce

Redazione,  

Sversamenti illeciti sul Vesuvio, scatta il blitz: multe e denunce
Sigilli alle discariche

Ercolano. Proseguono senza sosta le azioni di controllo e contrasto ai roghi di rifiuti all’interno delle aree protette del parco nazionale del Vesuvio. Zone trasformate in discariche di rifiuti di ogni tipo e poste al centro del programma di contrasto del fenomeno dei roghi nella regione Campania nell’ambito della cabina di regia «Terra dei Fuochi», con il coordinamento della prefettura di Napoli insieme con la questura e le varie forze di polizia della provincia.

L’ultima task force in ordine di tempo è stata mirata al contrasto dei fenomeni di sversamenti provenienti da impianti produttivi – commerciali, artigianali o industriali – o smaltimento illecito di rifiuti di utenze domestiche e agricole e alle discariche abusive. In particolare, la task force ha visto l’impiego di 11 equipaggi per un totale di 26 unità interforze pronti a controllare 9 attività earee imprenditoriali e commerciali, di cui due poste sotto sequestro.

Dieci le  persone identificate, tra cui 2 denunciati tra lavoratori irregolari e responsabili di illeciti ambientali, 4 auto/autocarri controllati, circa 250 metri quadrati di aree sequestrate e circa 2.000 euro di sanzioni comminate.

Gestione e smaltimento illecito dei rifiuti e degli scarti delle lavorazioni i reati contestati.

@riproduzione riservata

CRONACA