Commercianti domani in strada: “Noi fantasmi in piazza”

vilam,  

Commercianti domani in strada: “Noi fantasmi in piazza”

Castellammare. La marcia degli invisibili è in programma domani pomeriggio alle 18 in quattro città della Campania. Non solo Napoli e Salerno, ma anche Castellammare e Sorrento si daranno appuntamento per protestare contro l’assenza di misure a favore delle categorie commerciali. “Siamo invisibili – spiegano i negozianti che domani saranno in piazza – siamo le migliaia di imprese del commercio – i settori moda e gioielleria su tutti – che, pur non avendo subito limitazioni di orario, hanno subito da maggio ad oggi un tracollo delle vendite superiore al 50% e si ritrovano con i magazzini pieno di merce svalutata da pagare”. Sarà una protesta particolarmente fantasiosa quella che i titolari delle attività commerciali di diversi comuni della Campania metteranno in scena domani: “I commercianti saranno vestiti da “fantasmi” per rappresentare la loro invisibilità agli occhi di una classe politica che sta portando le imprese del commercio – oltre 300.000 solo in Campania – ed i loro lavoratori verso il fallimento e la disoccupazione, se non arriveranno immediatamente aiuti sufficienti a tenere in vita le aziende”. E sul tappeto, da parte delle organizzazioni di categoria che rappresentano gli interessi dei commercianti alla canna del gas, hanno già msso nero su bianco quelle che sono le richieste da far pervenire sia al Governo che alla Regione Campania. “Diventa necessario – scrivono i titolari delle attività – discutere immediatamente di contributi a fondo perduto commisurati al calo del fatturato, dell’azzeramento dell’IRAP e della sospensione dei versamenti fiscali e contributivi, oltre che del credito d’imposta sugli affitti e sull’azzeramento dell’IVA sulle utenze”. La protesta che partirà proprio in quello che è il primo giorno indicato dal Governo per l’entrata in vigore del nuovo Dpcm con le limitazioni, si svolgerà a Piazza dei Martiri a Napoli, a Piazza Portanova a Salerno, davanti al Comune di Castellammare e in piazza Tasso a Sorrento.  “Ciò nonostante né il Governo né la Regione Campania hanno previsto ancora una qualsiasi forma di aiuto per il Commercio ed è anche per questo motivo che domani scenderemo in piazza” assicurano i titolari delle attività che da questa pandemia stanno ricevendo danni economici incalcolabili. A Castellammare, intanto, è partito il passaparola: “Chiediamo ad associati, commercianti e imprenditori cittadini, nonché la cittadinanza tutta che, in piazza Giovanni XXIII, si terrà una manifestazione che ha lo scopo di sollecitare il governo a prevedere ristori e sospensione dei tributi anche per le attività che pur non avendo subito limitazioni negli orari, stanno subendo una drastica riduzione delle entrate. Per tale motivo la manifestazione è stata intitolata “Gli invisibili” l’appello lanciato dai commercianti stabiesi. Che la scorsa settimana avevano occupato pacificamente la villa comunale.

CRONACA