Sorrento, dal Comune 400.000€ ai cittadini colpiti dalla crisi. Bando per i contributi

Salvatore Dare,  

Sorrento, dal Comune 400.000€ ai cittadini colpiti dalla crisi. Bando per i contributi

Mezzo milione di euro da destinare ai lavoratori stagionali del turismo piegati dalla crisi e alle famiglie in difficoltà. E’ questa la manovra messa a punto dall’amministrazione comunale di Sorrento dopo il nuovo dpcm adottato dal premier Giuseppe Conte. Ieri pomeriggio, la giunta guidata dal neo sindaco Massimo Coppola ha approvato con una delibera l’atto di indirizzo attraverso il quale si sbloccano definitivamente le somme già “accantonate” alcune settimane fa prima che si svolgessero le elezioni Comunali. I cinquecentomila euro provengono dall’avanzo di amministrazione e si conta, già nel corso delle prossime settimane, di poter concludere con successo l’intera operazione. Verrà pubblicato un avviso pubblico ed è chiaramente probabile che ci sarà un autentico boom di istanze. Poco dopo la vittoria delle elezioni al ballottaggio e all’atto dell’insediamento, Coppola disse chiaro e tondo che avrebbe voluto – tra i primi provvedimenti – adottare un piano economico straordinario di aiuti. E tutto finanziato attraverso risorse economiche provenienti dal bilancio comunale. Ora siamo a buon punto. I 500mila euro dell’avanzo di amministrazione – che come aveva già chiarito alcune settimane fa l’ex assessore al bilancio Michele Bernardo possono essere estesi fino alla cifra di 1,6 milioni di euro – rappresentano un piccolo aiuto da parte dell’ente di piazza Sant’Antonino a tutte quelle famiglie piegate dall’avanzata della crisi economica, in particolare del settore ricettivo che ha pagato a carissimo prezzo l’effetto della pandemia da Covid 19. Nel dettaglio, così come si legge nel corpo della delibera di giunta adottata ieri (tutti gli assessori presenti), si prevede che ci sarà a breve un avviso pubblico. Obiettivo del bando è concedere un benefit una tantum ai nuclei familiari all’interno dei quali ci sia almeno un lavoratore dipendente che, alla luce dell’emergenza sanitaria Covid, non abbia riacquisito involontariamente il lavoro già detenuto e cessato nell’arco temporale compreso tra il 30 settembre dell’anno scorso e la data di pubblicazione dell’avviso. Prevista anche l’esclusione di coloro che hanno rassegnato le dimissioni. Il contributo una tantum sarà fissato in 800 euro per i richiedenti il cui nucleo familiare sia superiore a due unità mentre si passa a 500 euro per tutti coloro che superano la soglia delle due persone. La copertura complessiva dell’intera manovra finanziaria ammonta a quattrocentomila euro.  L’amministrazione prevede comunque la possibilità di poter inserire ulteriori risorse all’interno del progetto salva-stagionali e la graduatoria resterà valida anche se ci fossero ulteriori finanziamenti da parte del Comune di Sorrento. E’ anche chiarito che si può presentare una sola domanda per nucleo familiare e non si esclude che possano beneficiare della misura i dipendenti stagionali che in precedenza abbiano già ottenuto dei fondi e delle agevolazioni regionali e governative.

CRONACA