X-T200, la mirrorless ideale per fotografi e videomaker

Gennaro Annunziata,  

X-T200, la mirrorless ideale per fotografi e videomaker

Le fotocamere della serie X di Fujifilm sono mirrorless caratterizzate da un design classico con controlli dell’esposizione e gestione tradizionale. La corporation nipponica ha anche una serie XA che è composta da fotocamere entry-level per chi vuole qualcosa in più di un “semplice” smartphone per scattare.

Erede della X-T100, la X-T200 è una macchina ad ottiche intercambiabili che si colloca a metà strada tra queste due famiglie. Ha controlli semplificati per principianti ma il mirino elettronico come i modelli più avanzati. È una fotocamera, leggera e compatta, ideale per chi muove i primi passi nella fotografia e per chi cerca uno strumento di livello professionale con funzioni avanzate per video ed immagini di alta qualità, dalla relativa facilità d’uso.

X-T200, la mirrorless ideale per fotografi e videomaker

Disponibile nelle varianti cromatiche argento e antracite, il corpo macchina della X-T200 è realizzato in gran parte in policarbonato. Da un punto di vista ergonomico, è ben bilanciato e offre una comoda e sicura impugnatura. Grazie alle dimensioni (121,0 x 83,7 x 55,1 mm) e al peso (370 grammi) contenuti, ben si presta ad un utilizzo quotidiano e come compagna di viaggio.

X-T200, la mirrorless ideale per fotografi e videomaker

Sulla parte superiore del corpo macchina sono presenti tre ghiere in alluminio fresato con profilo zigrinato: quella di comando posteriore, che permette di muoversi nei vari menù di impostazioni, quella che consente di selezionare la modalità di scatto, e quella che serve a selezionare le funzioni con sotto la leva per l’apertura del flash pop up integrato. Ci sono, inoltre, il tasto di accensione, il pulsante di scatto con intorno la ghiera di comando anteriore, e il tasto dedicato per la registrazione video.

X-T200, la mirrorless ideale per fotografi e videomaker

Sul retro della fotocamera, un ampio e luminoso schermo LCD da 3,5 pollici, con rapporto d’aspetto 16:9 e 76 milioni di punti di risoluzione, è orientabile con articolazione “vari-angle”, ovvero può essere aperto e chiuso da 0 a 180 gradi e ruotato da -90 a +180 gradi.

X-T200, la mirrorless ideale per fotografi e videomaker

È un touch-screen che consente, come avviene negli smartphone, un controllo intuitivo delle funzionalità della fotocamera. Può essere utilizzato per regolare una varietà di impostazioni, come luminosità, sfocatura dello sfondo, effetti di simulazione della pellicola e rapporti d’aspetto dell’immagine. Supporta le funzioni “Touch Shot” (scatto), “Touch AF” (autofocus) e “Focus Area Selection” (selezione dell’area di messa a fuoco).

Il mirino a colori OLED con diagonale 0,39 pollici, risoluzione 2.360.000 pixel e copertura pari al 100%, offre una visualizzazione nitida e dettagliata. Grazie al comando di regolazione diottrica, posto alla sinistra del mirino, e all’interruttore “View Mode” [modalità mirino] sulla destra, è possibile concentrarsi totalmente sulla composizione dell’inquadratura senza distogliere lo sguardo dal soggetto.

Sulla faccia posteriore della macchina fotografica, oltre a display e mirino, ci sono anche 6 tasti, di cui due personalizzabili, e un piccolo joystick, utilizzabile tra l’altro come “Focus Lever” per modificare l’area di messa a fuoco.

X-T200, la mirrorless ideale per fotografi e videomaker

Sul lato destro dalla XT-200, dietro uno sportellino, ci sono le porte USB-C 3.1 Gen1 e una Micro HDMI. Su quello sinistro, un ingresso microfono jack da 3,5 mm, utilizzabile durante la registrazione dei video, in alternativa ai due microfoni integrati.

Sulla base inferiore, la griglia dell’altoparlante integrato, l’attacco per il cavalletto e lo sportello di accesso al vano della batteria (si ricarica attraverso la porta USB) e allo slot per le schede di memoria SD Card (fino a 2 GB), SDHC Card (fino a 32GB) e SDXC Card (fino a 256GB).

X-T200, la mirrorless ideale per fotografi e videomaker

La parte frontale vede la presenza dell’illuminatore ausiliario AF e dell’attacco a baionetta X mount per le ottiche intercambiabili.

X-T200, la mirrorless ideale per fotografi e videomaker

Da segnalare che la XT-200 viene venduta con un obiettivo XC15-45 mm F3.5-5.6 OIS (lunghezza focale equivalente tra 23,5 e 67,5 mm effettivi), che integra uno zoom motorizzato non eccessivamente veloce.

Il sensore a bordo non è un X-Trans ma un CMOS APS-C da 24,2 megapixel ad alta velocità con circuiti in rame per prestazioni migliori. X-T200 è in grado di elaborare i dati 3,5 volte più velocemente e anche il rolling shutter è stato ridotto. La sensibilità ISO massima arriva a 51200.

È possibile scattare foto a raffica di 8 FPS con una messa a fuoco rapida grazie all’uso di pixel autofocus a rilevamento di fase sul sensore e a un algoritmo AF migliorato. Le modalità di messa a fuoco (AF singolo, AF continuo) sono attivabili con ulteriori opzioni – Punto singolo, Zona, Tracking e Tutto – e un terzo menù dove è possibile impostare posizione e dimensione del punto AF.

La funzione Face/Eye Detection AF aggiornata permette di concentrarsi su individui o gruppi di persone in modo rapido e semplice. Ciò è possibile anche quando il monitor LCD della fotocamera è capovolto e si scatta un selfie. Funzioni automatizzate, come il riconoscimento del soggetto, consentono di impostare la fotocamera per distinguere e tenere traccia di un soggetto principale all’interno della cornice.

Durante i suoi 85 anni di attività nel settore fotografico, Fujifilm ha creato alcune delle pellicole più iconiche della storia. Questo eccezionale patrimonio è stato riversato nelle 11 modalità di Simulazione Pellicola installate su X-T200. Le immagini realizzate con queste Simulazione Pellicola riproducono fedelmente l’aspetto delle pellicole a cui si ispirano. A queste si aggiungono 20 Filtri Avanzati, incluso il nuovo Filtro Chiarezza, che amplificano le possibilità creative, stimolando il fotografo a cercare una modalità di comunicazione originale e personale.

X-T200, la mirrorless ideale per fotografi e videomaker

La resa dei dettagli è buona, l’ampia gamma di simulazioni di film dovrebbe soddisfare tutti i gusti e le opzioni di espansione della gamma dinamica possono essere davvero utili per preservare i dettagli nelle scene ad alto contrasto.

È possibile registrare video 4K 30p (senza crop) e Full HD 120p anche in super slow motion. La stabilizzazione elettronica, garantita da un sensore giroscopico, riduce gli effetti del movimento della fotocamera durante la registrazione. La nuova funzione Video HDR migliora la qualità dei filmati in situazioni di contrasto elevato, mentre le funzioni di editing video permettono di tagliare e dimensionare le clip prima di condividerle.

La fotocamera offre connettività Bluetooth e WiFi. Mediante l’app gratuita “Camera Remote” (disponibile sia per iOS che per Android), collegandola in modalità wireless a uno smartphone o a un tablet, è possibile trasferire facilmente e istantaneamente le fotografie scattate e i video registrati, così da poterli poi condividere sui social network.

Dopo l’ultimo aggiornamento firmware, collegandola via USB a un computer è utilizzabile come webcam con i più diffusi programmi di videoconferenza e videochat.  L’unico inconveniente è che durante questo tipo di utilizzo, pur essendo la fotocamera collegata al PC, la batteria non viene caricata e quindi si rischia di restare al buio nel bel mezzo di una call.

Con un prezzo di listino al pubblico di 869,99 euro, la X-T200 è attualmente in vendita su Amazon, in kit con l’obiettivo XC15-45 mm, a 649,00 euro. Una cifra molto interessante per uno strumento che offre enormi possibilità creative e combina innovazione tecnologica con design.

Gennaro Annunziata

CRONACA