Covid, a Napoli «il tampone solidale» e il tampone sospeso

Redazione,  

Covid, a Napoli «il tampone solidale» e il tampone sospeso

Napoli. Al rione Sanità, a Napoli, arrivano il ‘tampone solidale’ e il ‘tampone sospeso’ richiamando l’antica tradizione partenopea del ‘caffè sospeso’ L’iniziativa è promossa dall’associazione ‘Sa.Di.Sa.’ (SANITÀ, Diritti in Salute) e dalla Fondazione Comunità di San Gennaro Onlus’, insieme con la farmacia Mele e alla III Municipalità, e prevede l’avvio di una campagna di covid-screening grazie alla quale sarà offerta alle persone delle fasce deboli la possibilità di potersi sottoporre al tampone al costo sociale di 18 euro. Inoltre, chi vorrà potrà donare tamponi per chi non può sostenerne il costo. L’esito del tampone antigenico rapido sarà fornito in 24 ore. “Solo attraverso una campagna di tamponi di massa, con conseguente individuazione dei soggetti positivi, si può evitare un aumento del contagio – afferma Angelo Melone, presidente della Sa.Di.Sa – e in un momento di grande crisi economica come quello attuale, il costo del tampone deve essere necessariamente contenuto”. L’associazione intende fornire un valido supporto nell’assistenza sanitaria promuovendo attività di prevenzione e cura, convenzioni mediche e aiuto nei casi di malasanità. I tamponi saranno effettuati all’interno della Basilica di San Severo fuori le mura (piazzetta Dan Severo a Capodimonte) nel quartiere Sanità di Napoli, rigorosamente previa prenotazione al numero dedicato 379-2151320. Si parte martedì 17 novembre con i test, ma già oggi è possibile prenotare lo screening. Per fornire informazioni e spiegazioni sabato 14 sarà allestito un infopoint all’interno del chiostro della Basilica di Santa Maria alla Sanità.

CRONACA