Turris-Juve Stabia. Le scelte di Padalino

Michele Imparato,  

Turris-Juve Stabia. Le scelte di Padalino
foto Antonio Gargiulo

Il derby non arriva nel momento migliore per la Juve Stabia reduce da due sconfitte di fila. Due battute d’arresto contro il Bari e nel turno infrasettimanale di giovedì col Palermo che hanno smorzato un po’ l’entusiasmo.
La squadra di Pasquale Padalino però è in zona playoff e oggi, allo stadio Liguori, ha un’occasione per poter svoltare anche se incontra una Turris in ottima forma e fin qui rivelazione del girone C.
Pasquale Padalino deve rinunciare ancora a Golfo e Cernigoi e in attacco ha quasi scelte obbligate.
Il centravanti sarà Romero assistito da Orlando con il ballottaggio Fantacci-Bubas per la terza maglia del tridente avanzato. Molto dipenderà da come intende giocare Padalino che potrebbe scegliere anche il 4-3-1-2 piazzando Fantacci dietro Orlando (nella foto di Antonio Gargiulo) e Romero. In difesa non dovrebbero esserci novità con la riconferma di Garattoni, Allievi, Codromaz e Rizzo davanti a Tomei.
A centrocampo maglia sicura per il capitano Mastalli e potrebbe esserci un avvicendamento tra Scaccabarozzi e Vallocchia visto che il secondo ha giocato giovedì. In mediana Padalino dovrebbe preferire Berardocco a Bovo.
Questa dovrebbe essere la formazione di partenza della Juve Stabia per il derby con la Turris. Difficile ipotizzare una squadra schierata col 3-5-2 allo stadio Liguori di Torre del Greco. Padalino ha chiesto un approccio deciso a differenza dell’inizio passivo contro il Palermo e l’allenatore sa bene che fare risultato nel derby potrebbe aumentare l’autostima.

CRONACA