Elezioni Comunali, l’ex sindaco di Piano di Sorrento Ruggiero vuole ricandidarsi

Salvatore Dare,  

Elezioni Comunali, l’ex sindaco di Piano di Sorrento Ruggiero vuole ricandidarsi

Giovanni Ruggiero si ricandiderà alla carica di sindaco di Piano di Sorrento alle elezioni Comunali 2021. Per la verità ci pensava già da parecchi mesi. Poi, nell’ultimo mese, ha finito di sfogliare la margherita e ha deciso una volta per tutte. Il professore vuole tornare in prima linea, in un momento drammatico, di sofferenze sanitarie ed economiche pesantissime. In cui bisogna avere polso, determinazione ed esperienza. E sta preparando la strategia adeguata per intessere alleanze e reclutare candidati.

Ruggiero era tentato dall’ipotesi-ricandidatura da tempo e l’aveva fatto capire tra le righe in numerose occasioni. Già prima che esplodesse la pandemia dovuta ai contagi da Covid 19, Ruggiero non si era sottratto alla necessità di consolidare il suo contributo alla comunità di Piano di Sorrento tanto che non si era tirato indietro quando venne fondato il movimento civico “Piano Forte” (tra i promotori dell’associazione anche l’avvocato Anna Iaccarino, ex consigliere comunale di opposizione proprio nell’ultimo mandato di Ruggiero). Prese parte ad alcune riunioni, offrì il suo punto di vista e mosse passi preparatori chiaramente a un colpo di scena elettorale. Ruggiero è fermo: tornerà a correre per la carica di primo cittadino di Piano di Sorrento al di là di possibili interlocuzioni da avviare con l’attuale maggioranza o magari pure con l’opposizione.

E’ assolutamente convinto di farcela, di rappresentare ancora una risorsa incisiva per la Piano di Sorrento che verrà, con la passione di chi vuole ancora mettersi a disposizione della città. Ruggiero si ricandiderà e l’ha rivelato in alcuni messaggi inviati ai fedelissimi e agli amici più fidati anche ieri. Un passo in avanti importante, che porterà a un annuncio presumibilmente da fare sotto Natale. Sia chiaro: è ancora molto presto per definire liste, coalizioni e dinamiche interne. Quel che appare chiaro è che Ruggiero avvierà un dialogo innanzitutto con tutti coloro che l’hanno affiancato nelle sue due precedenti esperienze di primo cittadino quando, dal 2006 al 2016, ha indossato la fascia tricolore. Tra i possibili alleati c’è sicuramente Salvatore Cappiello, già assessore e capogruppo di maggioranza nelle due consiliature targate Ruggiero. Nel 2016, quando l’ex sindaco terminò il suo secondo mandato, per diverse settimane si parlò della possibilità di concedere un’investitura ufficiale. Una sorta di passaggio del testimone da Ruggiero allo storico amico Cappiello, con cui c’è stato anche un momento di freddezza.

Non se ne fece nulla, si tentò di imbastire una coalizione differente (si cercò l’appoggio anche della compianta Rosellina Russo, già presidente della Provincia di Napoli) e ci fu la fumata nera. Proprio mentre andò avanti per la sua strada l’attuale sindaco di Piano di Sorrento, Vincenzo Iaccarino, braccio destro di Ruggiero per otto anni su dieci, fino a quando non vi fu una rottura che portò l’allora assessore ad allontanarsi dalla maggioranza e iniziare un percorso teso alla conquista della fascia tricolore. Un progetto rifinito nei particolari, incisivo e che è stato sinonimo di un successo ampio alle Comunali 2016.

CRONACA