Torre del Greco, regalo di Natale sotto l’albero: pet therapy per bimbi disabili

metropolisweb,  

Torre del Greco, regalo di Natale sotto l’albero: pet therapy per bimbi disabili
La giunta Palomba

Torre del Greco. Sei «lezioni» in una fattoria o in un agriturismo per avvicinare 15 bimbi disabili alla natura e agli animali, favorendo l’integrazione e l’inclusione. è il regalo di Natale confezionato dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giovanni Palomba per 15 bimbi disabili del territorio: un «dono» confezionato dall’assessorato alle politiche sociali guidato dal vicesindaco Luisa Refuto – riferimento in giunta dei consiglieri comunali Luigi Caldarola e Pasquale Brancaccio – e diventato realtà grazie alla manovra economica approvata dall’assise cittadina, con cui sono stati recuperati 35.000 euro dagli avanzi di amministrazione per le fasce deboli.

Fondi messi in gioco attraverso un avviso pubblico firmato da Andrea Formisano – dirigente del settore politiche sociali – e finalizzato a individuare un operatore economico in grado di trasformare in realtà il progetto varato dall’ente di palazzo Baronale.

Ovvero, la «realizzazione di un servizio territoriale da svolgere presso strutture in grado di sperimentare attività inclusive, educative o riabilitative e teso a facilitare il percorso di crescita dei minori disabili».

Il programma di interventi dovrà essere realizzato entro il termine del 31 dicembre 2020 – data entro cui devono essere spesi gli avanzi di amministrazione – e si dovrà articolare in un numero minimo di 6 uscite organizzate per 15 minori con problemi di disabilità.

Le visite guidate all’interno di fattorie didattiche, orti sociali o agriturismi avranno l’obiettivo di mettere a contatto i bimbi con realtà naturalistiche e ambientali. «In occasione delle festività natalizie – afferma l’assessore alle politiche sociali Luisa Refuto – abbiamo voluto ribadire la costante attenzione dell’amministrazione comunale a tutte le fasce deboli del territorio, in particolare ai bimbi con disabilità».

(c)riproduzione riservata

CRONACA