L’addio a don Bruno, il vescovo a Poggiomarino per i funerali del prete ucciso dal Covid

Redazione,  

L’addio a don Bruno, il vescovo a Poggiomarino per i funerali del prete ucciso dal Covid

Padre Bruno non ce l’ha fatta, il parroco di Poggiomarino stroncato dal Covid
Positivo al Covid, padre Bruno Montanaro: parroco della chiesa di Sant'Antonio a Poggiomarino

Il vescovo a Poggiomarino per l’ultimo saluto a don Bruno Montanaro, il vicario di 80 anni della chiesa di Sant’Antonio da Padova, stroncato la scora notte dal Coronavirus. L’ultimo saluto al religioso si terrà direttamente al cimitero di Poggiomarino – come previsto dal decreto ministeriale anti-Covid per le celebrazioni funebri -, a benedire la salma il vescovo della Diocesi di Nocera-Sarno, monsignor Giuseppe Giudice, e da monsignor Giancarlo Maria Bergantini. L’addio allo storico parroco di Poggiomarino avverrà tramite una diretta social, così da consentire a tutti i residenti di poter prendere parte – seppur da remoto – alla cerimonia di saluto di una personaggio che tutti avevano imparato a conoscere in città, che ha cresciuto e formato spiritualmente intere generazioni. Anche il primo cittadino domenica mattina aveva espresso un messaggio di cordoglio per il parroco. «Per la nostra comunità era diventata una presenza stabile alla quale tutti eravamo legati. Alla sua famiglia e a quella degli Stimmatini la mia vicinanza», aveva fatto sapere il primo cittadino Maurizio Falanga. La notizia della morte, domenica mattina, ha sconvolto l’intera comunità. Don Bruno ha legato gran parte della sua vita alla città di Poggiomarino, di origini veronesi dal 1980 s’era trasferito all’ombra del Vesuvio. Alla guida della parrocchia di Sant’Antonio da Padova per dieci anni, guidò le comunità di Bellizzi e Battipaglia. Era tornato in città definitivamente nel 2012 come vicario parrocchiale della sua chiesa. La morte ha lasciato un’intera comunità nello sconforto. Tantissimi sono cresciuti con gli insegnamenti del parroco ed anche quando è tornato in città, negli ultimi anni, per l’incarico di vicario della chiesa di Sant’Antonio da Padova.

CRONACA