Boscoreale, il sindaco Diplomatico pronto a ritirare le dimissioni

Pasquale Malvone,  

Boscoreale, il sindaco Diplomatico pronto a ritirare le dimissioni
Antonio Diplomatico

Boscoreale. Le forze politiche di maggioranza sotterrano l’ascia di guerra e invitano il sindaco Antonio Diplomatico a ritirare le dimissioni. I rappresentanti dei gruppi consiliari si sono riuniti in vista dell’atteso consiglio comunale di lunedì prossimo. Al termine della riunione, i presenti hanno deciso di dare «disponibilità immediata a sostegno del sindaco, invitando lo stesso a ritirare le dimissioni». Ciò non vuol dire che sia stata trovata la quadra sulla giunta. Ma è senza dubbio un primo segnale importante per superare la crisi di governo e tentare di rilanciare l’attività amministrativa fino a fine legislatura.Nel verbale viene ribadita la volontà di continuare l’azione amministrativa, anche in considerazione dell’emergenza sanitaria ed economico-sociale che non sta risparmiando il territorio di Boscoreale. Al riguardo, i consiglieri comunali hanno annunciato l’istituzione di un tavolo permanente politico/tecnico. L’obiettivo, stando a quando dichiarato, è affrontare le varie problematiche della città di concerto con il primo cittadino. La firma in calce è stata apposta anche da Massimiliano Zecchi, rappresentante del gruppo consiliare di Forza Italia che conta ben cinque esponenti. Un segnale di distensione che potrebbe essere il preludio per il sospirato accordo per la composizione della giunta. Per ora, da quanto si apprende, non sarebbe la priorità. Ci sarà modo e tempo per discuterne, sempre a patto che Diplomatico ritorni sui suoi passi e accetti di ritirare le dimissioni presentate lo scorso 11 novembre. Ora che il tempo sta per scadere (il ventesimo giorno scade il primo dicembre), il senso di responsabilità delle forze politiche ha prevalso (almeno per ora) sugli interessi di parte. Il sindaco non si è ancora espresso. E’ molto probabile che rilascerà una dichiarazione nel corso del consiglio comunale di lunedì 30 novembre. In quella circostanza potrebbe ritirare le dimissioni. Sta di fatto che la seduta del 30 si preannuncia tesissima non solo sul piano politico. E’ prevista, infatti l’approvazione dei bilanci dell’azienda speciale Ambiente Reale, relativamente alle annualità del 2018 e 2019. Particolarmente atteso anche il regolamento per il recupero delle morosità relative agli alloggi di proprietà comunale mediante piano di rateizzo. A conclusione del dibattito, c’è la verifica degli equilibri di bilancio per l’esercizio 2020 e variazioni di assestamento. ©riproduzione riservata

CRONACA