Caos a Boscoreale, il comando dei vigili resta di nuovo senza guida

Pasquale Malvone,  

Caos a Boscoreale, il comando dei vigili resta di nuovo senza guida

Si fa sempre più fioca la luce in fondo al tunnel per le sorti della polizia locale. L’addio anzitempo del comandante Carmine Bucciero ha (ri)portato a galla tutte le difficoltà di un settore costretto a sopravvivere. Nulla di più. Il male principale che affligge il comando di via Le Corbusier è l’organico. I vigili effettivi si contano sulle dita delle mani, e non è un gioco di parole. Quelli effettivi sono appena nove, e tra turni, festivi, ferie e malattie solo la metà riesce a presidiare il territorio. Poi c’è il lavoro d’ufficio, le scartoffie della burocrazia e la lotta all’abusivismo. Poco e nulla possono fare i sei “vigilini”, inferiori come numero e limitati nelle mansioni. I pensionamenti non sono certo la causa, almeno non l’unica, di quello che rischia di diventare un caso. Ciò che preoccupa, infatti, è la difficoltà dell’ente nell’arrestare l’emorragia del personale, adottando quel famoso ricambio generazionale che andrebbe a risollevare le sorti del comando. Così non è stato. Un po’ per colpa del predissesto finanziario, che ha di fatto ingessato l’attività amministrativa, un po’ per le lungaggini burocratiche che non sempre sorridono all’esecutivo.L’ultima grana – anche un po’ cercata – è quella relativa al sostituto. “Sapevano da tempo che l’ottimo Comandante Bucciero sarebbe andato via – ha detto l’ex primo cittadino Gennaro Langella -, ciononostante non sono riusciti a sistemare la parte burocratica al fine di consentire l’immediato ingresso del nuovo comandante. Il risultato finale – ha chiosato – è che trascorreremo le feste natalizie con il corpo dei Vigili Urbani azzoppati più di quanto già lo fossero prima”.Il sostituto risponde al nome di Giovanni Sansone, attuale vice comandante dei vigili di Gragnano. L’amministrazione ha dovuto correre ai ripari, affidando il comando a Gilda Zolfo, attuale segretaria generale del comune di Boscoreale. Reggerà le sorti del settore per circa un mese, o almeno fino a quando non sarà sbloccata la nomina del nuovo responsabile.Bucciero aveva deciso di accettare l’incarico di comando nel comune di Nocera Inferiore. Bucciero era in carica dallo scorso 21 febbraio e sarebbe dovuto rimanere fino al 31 dicembre. In quello stesso periodo, pochi giorni prima che scoppiasse la pandemia, era stata assunta anche la Zolfo, già segretaria generale del comune di Sant’Antimo. Per l’amministrazione Diplomatico si fa sempre più grave l’emergenza dovuta alla carenza di personale.

CRONACA