Gettoni facili ai politici, altro terremoto a Torre Annunziata: indaga la Corte dei Conti

Giovanna Salvati,  

Gettoni facili ai politici, altro terremoto a Torre Annunziata: indaga la Corte dei Conti

«I verbali delle commissioni consiliari sono vergognosi, continuano a prendere in giro i cittadini con una parvenza di trasparenza che non esiste». Tuona così il consigliere comunale di minoranza Ciro Alfieri che insieme agli altri componenti della minoranza punta il dito contro il presidente del consiglio comunale Rocco Manzo. Pomo della discordia la pubblicazione dei verbali  delle commissioni consiliari sul portale istituzionale. Le pubblicazioni sono state istituite in digitale durante il primo lockdown. Un modo per consentire ai cittadini di conoscere l’operato delle commissioni che si svolgevano da remoto. Una iniziativa accolta da tutti e partita anche bene. Ma poi si è trasformata in un buco nell’acqua come denuncia il consigliere comunale, presidente della commissione trasparenza. «Due righe per sintetizzare ore di confronto sui temi della città, parole confuse e senza senso per giustificare poi il rimborso. E’ vergognoso ed inaccettabile. Si tratta di offendere i cittadini in primis e poi noi che non abbiamo mai smesso di affrontare i problemi di questa città anche in piena pandemia». Dalle commissioni consiliari ai consigli comunali stesso problema. «In tutte le altre città il consiglio viene trasmesso in diretta, registrato e a disposizione dei cittadini ma a Torre no. Siamo pronti a mandare gli atti alla Corte dei Conti perché è chiaro che quei verbali sono solo ed esclusivamente un sistema per garantire un gettone di presenza senza di fatto dimostrare la validità e operosità delle stesse commissioni». Una polemica che punta il dito anche contro il segretario generale Lorenzo Capuano, responsabile anche dell’anticorruzione. «Dovrebbe vigilare su ogni atto – dice Alfieri- soprattutto dopo quello che è accaduto all’ufficio tecnico e invece si continua ad essere superficiali. Le commissioni sono uno strumento importante e fondamentale nella pubblica amministrazione non possono limitarsi ad un mero copia e incolla. Nelle prossime ore invieremo gli atti alle autorità di Procura e Corte dei Conti»..

CRONACA