Il Napoli non brilla ma batte il Parma e risale. In gol Elmas e Politano

Redazione,  

Il Napoli non brilla ma batte il Parma e risale. In gol Elmas e Politano
FOTO SALVATORE GALLO AG. FOTO&FATTI

Il Napoli vince, si porta a casa tre preziosissimi punti, ma la prestazione della squadra di Gattuso è una delle peggiori dall’inizio della stagione. Il Parma è costretto a capitolare e ha molto da recriminare perché la squadra di D’Aversa, sul piano tattico e anche su quello tecnico, domina per lunghi tratti della gara. Insomma per i partenopei è una vittoria brutta e sporca ma che serve tantissimo alla squadra e Gattuso per non perdere contatto dalla zona di vertice della classifica. Il gioco del Napoli è lento e scontato.

La gara è bloccata tatticamente. Il Parma aggredisce gli avversari nella loro area di rigore e gli azzurri, che hanno come schema fisso la partenza dal portiere, non riescono quasi mai a impostare le loro azioni. In queste condizioni Lozano, l’arma potenzialmente più pericolosa della squadra di Gattuso, viene resa quasi inoffensiva. La squadra di Gattuso sbaglia un incredibile numero di passaggi, spesso anche facili e quasi elementari. Non c’è coordinamento e armonia tra i reparti e il Parma con il suo atteggiamento aggressivo prende facilmente il sopravvento. Il Napoli nel primo tempo produce solo due azioni offensive.

Il gol del vantaggio è merito esclusivo di Elmas che al 31′ riceve il pallone a centrocampo, se lo porta fin dentro l’area di rigore dove riesce ad evitare con un doppio dribbling i quattro avversari che lo circondano e conclude in gol con un rasoterra angolato. L’altra possibilità la offre Petagna a Lozano con un traversone che il messicano devia al volo con il piatto del piede destro, ma la conclusione finisce di poco a lato.

Il Parma in attacco punta sulla velocità di Gervinho e sulla forza fisica di Cornelius, ma è il supporto sulla trequarti che viene a mancare e la vita non è mai difficile per i difensori del Napoli. Il Parma con la sua cronica debolezza in attacco non riesce a creare occasioni da gol e nella fase finale della partita Gattuso per precauzione fa entrare Maksimovic e e Hysaj, piazzandosi con una difesa a tre che in realtà diventa a cinque.

E per gli emiliani non c’è più nessuna possibilità di incidere sul risultato. Il Napoli raddoppia al 36′ della ripresa con un tiro rasoterra di Politano deviato da Osorio che spiazza Sepe. Dopo c’è solo un palo colpito da Insigne nel finale, ma se anche il capitano degli azzurri avesse segnato la punizione per il Parma sarebbe stata davvero troppo severa.

CRONACA