Covid: il sindaco di Somma Vesuviana chiude le scuole

Redazione,  

Covid: il sindaco di Somma Vesuviana chiude le scuole

SOMMA VESUVIANA – Scuole chiuse fino al 20 febbraio, dall’infanzia alle medie di primo grado, a Somma Vesuviana, dopo l’aumento di contagi tra gli studenti dei plessi degli istituti del territorio. Aperte le sole scuole medie di secondo grado. Lo ha deciso il sindaco Salvatore Di Sarno, preoccupato dai focolai registrati in alcune classi delle scuole del primo ciclo di istruzione. “Evidentemente il virus sta circolando anche fra i bambini – ha detto Di Sarno – chiudiamo per dare la possibilità alle autorità sanitarie di mappare e circoscrivere il fenomeno. Probabilmente chiuderò anche le zone interessate dalla movida”.

A Somma Vesuviana, quindi, chiuderanno i tre circoli didattici presenti fino al 20 febbraio, in attesa di un tracciamento dei casi riscontrati. Ieri a Somma sono stati registrati altri cinque positivi in una scuola elementare, portando Di Sarno alla decisione di oggi. “Ho da poco firmato l’ordinanza – ha aggiunto il sindaco – con la quale dispongo la chiusura dei Tre Circoli Didattici e dei plessi delle Medie della San Giovanni Bosco – Summa Villa fino al 20 Febbraio, fatta eccezione per le attività destinate agli alunni affetti da disturbi dello spettro autistico e/o diversamente abili, il cui svolgimento della didattica in presenza sarà consentito previa valutazione da parte dell’Istituto scolastico.

Ho notato anche mascherine per terra -ha concluso – proprio per strada e si vedono anche tantissimi ragazzi che in alcune ore serali vanno a divertirsi senza usare le mascherine. C’è divieto assoluto su tutto il territorio di Somma Vesuviana di forme di aggregazione e assembramenti al chiuso e all’aperto. Stiamo valutando, a questo punto, la possibilità di chiudere le zone interessate dalla movida e dunque dagli assembramenti”.

CRONACA