Emergenza sanitaria, 114 nuovi casi e 836 attuali positivi a Torre Annunziata, contagi in crescita anche a Torre del Greco

Redazione,  

Emergenza sanitaria, 114 nuovi casi e 836 attuali positivi a Torre Annunziata, contagi in crescita anche a Torre del Greco

TORRE ANNUNZIATA – Centoquattordici casi in due giorni e attuali positivi che schizzano oltre quota 800. Non si arresta la crescita dei contagi da Covid-19 a Torre Annunziata. Stando a quanto comunicato dal sindaco Vincenzo Ascione, nelle ultime 48 ore sono stati registrate anche 58 guarigioni. Sulla scorta di questi dati, sale a quota 836 il numero degli attuali contagiati tra i cittadini di Torre Annunziata, 14 dei quali ricoverati.

Scuole chiuse fino al 16 febbraio

Scuole chiuse per un’altra settimana a Torre Annunziata (Napoli) ma riapertura delle attività di ristorazione a partire da domani. Il sindaco della città vesuviana, Vincenzo Ascione, alle prese con un’impennata di casi di contagio da Covid-19, ha firmato una nuova ordinanza con la quale ha deciso di prorogare fino al prossimo 16 febbraio ”la sospensione dell’attività didattica in presenza di tutti gli istituti scolastici di ogni ordine e grado, pubblici e privati, presenti sul territorio di Torre Annunziata, e dei servizi educativi della scuola dell’infanzia (sistema integrato di educazione ed istruzione 0-6 anni)”. Resta salva la possibilità di svolgere attività in presenza qualora ”sia necessario l’uso di laboratori o in ragione di mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali”.

L’ordinanza stabilisce anche la ”sospensione del mercato settimanale del venerdì negli spazi antistanti lo stadio comunale Giraud, compreso l’esercizio delle attività di vendita di generi alimentari” e la chiusura al pubblico dalle 11 alle 22, fatta salva la possibilità di attraversamento e di accesso ad esercizi commerciali, abitazioni private e studi professionali, ma con divieto assoluto di stazionamento di via Caravelli, via Fusco, via Alfani, corso Umberto I e piazzale Kennedy.

Nei giorni 15 e 16 febbraio, sempre dalle 11 alle 22, il primo cittadino ha ordinato inoltre la chiusura al pubblico, sempre fatta salva la possibilità di attraversamento e di accesso ad esercizi commerciali, abitazioni private e studi professionali, ma con divieto assoluto di stazionamento, anche a via Marconi e viale Colombo, nel tratto di strada compreso tra largo Manzo e lo spazio antistante l’ex stabilimento balneare Santa Lucia, della villa comunale e di Villa del Parnaso. Riprenderanno invece regolarmente le attività relative ai servizi di ristorazione (tra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) così come previsto dalla ”zona gialla” stabilita a livello nazionale

Crescita meno marcata nella vicina Torre del Greco, nella quale nelle ultime 24 ore sono stati segnalati al Centro operativo comunale da Asl Napoli 3 Sud e unità di crisi regionale cinque nuovi casi di contagio al Covid-19, mentre non è stata registrata alcuna guarigione. Si attesta a 605 il numero degli attuali positivi, 29 dei quali sono ospedalizzati.

CRONACA