Juve Stabia. Firma vicina per Suciu e Suently

Michele Imparato,  

Juve Stabia. Firma vicina per Suciu e Suently

Se è vero che nel calcio a marzo si gettano le basi per il futuro la Juve Stabia sta un bel passo avanti. Per il club del presidente Andrea Langella il mercato è sempre in evoluzione e non lo si può ritenere chiuso al 1 febbraio.
Questo perchè le Vespe si sono rivolte agli svincolati e il ds Pavone negli ultimi giorni ha fatto arrivare a Castellammare due novità. Il primo è il difensore Alberto Suently, l’altro una vecchia conoscenza: Sergiu Suciu. I due sono senza contratto e si stanno allenando da quache giorno con la squadra di Padalino. Suently, in verità, è arrivato una settimana fa per mettersi a disposizione del tecnico pugliese. Suciu, invece, ha raggiunto la città stabiese venerdì e si allenato in questi ultimi giorni e nelle prossime ore il centrocampista romeno dovrebbe affrontare il discorso relativo al contratto con i fratelli Langella. Suciu, 30 anni, è fermo da fine luglio dopo la sua ultima esperienza al Venezia dove non ha giocato tanto con appena 14 partite tra infortuni e altri problemi. Dopo la stagione conclusasi con la salvezza a Venezia, il romeno si è ritrovato senza squadra e a gennaio si è allenato col Sud Tirol e sembrava vicina la firma ma le parti non hanno raggiunto l’intesa sul contratto.
Nel frattempo si è fatta avanti la Juve Stabia che ha prospettato a Suciu un contratto migliore ma prima dell’accordo il club vuole testare le condizioni fisiche del centrocampista.
E’ inteso che l’eventuale ingaggio di Suciu darebbe un’alternativa in mezzo al campo a Padalino anche se il romeno non sarebbe subito pronto e dovrebbe inserirsi gradualmente. Tuttavia Suciu sarebbe pronto per la prossima stagione e questi mesi gli serviranno per trovare sia la forma fisica e l’intesa con il gruppo.
Molto probabile anche la firma di Alberto Suently. Il corazziere olandese sembra aver convinto Padalino che avrebbe dato il suo parere positivo al tesseramento. Suently, 25 anni da compiere a giugno, è un difensore centrale mancino che potrebbe giocare anche come terzino di fascia. La sua stazza fisica è notevole così come l’esperienza in campo internazionale.
Suciu e Suently sono le prime mosse di Langella in chiave futura e si vocifera che la Juve Stabia è anche sulle tracce di un altro difensore svincolato. Insomma, i fratelli Langella non vogliono perdere tempo e stanno già programmando la prossima annata con l’intento di essere protagonisti nel vero senso della parola. Dopo il mercato estivo non certo esaltante condotto da Ghinassi, poi dimessosi a gennaio, la rivoluzione nel recente mercato di riparazione sembra aver portato una ventata positiva. L’arrivo di Marotta, uno che sarebbe stato prezioso averlo già a inizio campionato, più i vari Suciu, Garattoni, Esposito, Rizzo, Berardocco, Scaccabarozzi e Vallocchia rappresentano almeno un punto di partenza su cui andare a inserire altri elementi di categoria per alzare il tasso tecnico della squadra di Padalino.

CRONACA