Torre Annunziata, arriva il carrello sospeso: l’iniziativa di don Pietro Ottena

metropolisweb,  

Torre Annunziata, arriva il carrello sospeso: l’iniziativa di don Pietro Ottena

Torre Annunziata. ”Una volta c’era il caffè sospeso. Oggi, in tempo di Covid, c’è il carrello sospeso. La solidarietà e la vicinanza alle fasce più deboli, in questo periodo di crisi, animano l’iniziativa del Conad – Il Silos di via vittorio Veneto a Torre Annunziata. Da oggi, giovedì 25 febbraio, infatti, sarà attivo il “Carrello Sospeso – Cuore Conad”, un vero e proprio carrello della spesa in cui chiunque faccia acquisti all’ipermercato di Torre Sud, potrà lasciare qualcosa destinato alle persone più bisognose. Il contenuto del carrello verrà poi quotidianamente devoluto alla mensa dei poveri “Don Pietro Ottena” situata nella Parrocchia dell’Immacolata Concezione.“E’ un’iniziativa che nasce in un periodo difficile e triste – racconta il patron Giovanni Maia – La pandemia ha reso tante famiglie più povere. Visto che il nostro supermercato già dona alla Mensa i propri prodotti, ci siamo chiesto come coinvolgere i clienti. Il “carrello sospeso” consentirà a chiunque di donare alla Mensa parte della propria spesa”.Il carrello è posizionato vicino le casse e sarà ben visibile grazie alle grafiche di richiamo. Ogni cliente che farà la spesa presso il Conad – il Silos potrà aiutare a riempirlo, lasciando ciò che vuole: pasta, olio, sale, zucchero e qualsiasi altro prodotto.“Ringrazio la famiglia Maia per questa iniziativa – afferma Don Pasquale Paduano – è un modo intelligente per aiutare la mensa 365 giorni l’anno. Spesso capita che le maggiori donazioni arrivano durante le festività e di questo ne sono lieto, tuttavia è necessario ricordarsi che le persone più disagiate hanno bisogno d’aiuto 12 mesi l’anno e non solo a Natale e l’iniziativa del carrello sospeso va in questa direzione”.

CRONACA