Sassuolo-Napoli 3-3. Errori e legni bloccano gli azzurri

metropolisweb,  

Sassuolo-Napoli 3-3. Errori e legni bloccano gli azzurri

Sei gol, rapidi capovolgimento di fronte, emozioni fino all’ultimo secondo tra Sassuolo e Napoli ma alla fine nessuno è contento del 3-3. Non lo è Gattuso che al 90′ aveva trovato il vantaggio su rigore con Insigne, e non lo è può essere De Zerbi che ha sì evitato il ko al 95′ sempre su rigore, ma può rimpiangere per la traversa di Berardi e il palo di Caputo sul 2-1, poco prima del pareggio di Di Lorenzo. Il tecnico del Napoli voleva la vittoria per alimentare le speranze di Champions League, la voleva la squadra di De Zerbi che invece vede allontanarsi le possibilità di entrare in zona Europa ma il campo ha deciso diversamente. Prima schermaglie fin dall’avvio. Al 6′ Mertens in profondità, il suo cross da dentro area non trova nessuno. Risponde il Sassuolo al 10′ con Caputo, innescato da Djuricic: Amrabat rimedia in corner Al 21′ un rilancio di Hyasij trova impreparata la difesa neroverde: il fuorigioco non scatta e Insigne, con un meraviglioso destro a giro, sblocca. Dopo due minuti il Var annulla per un millimetrico fuori gioco. Al 34′ gol del Sassuolo, con deviazione di testa di Maksimovic decisiva a mandare in rete una punizione di Berardi. Non tarda la rispose del Napoli: al 38′ insistita azione da destra che libera Zielinki ai 16 metri e il polacco centra l’angolino. Prima dell’ intervallo torna avanti il Sassuolo che sfonda a sinistra, Hyasij abbatte Caputo in area e manda sul dischetto Berardi, che non sbaglia. Nella ripresa parte meglio la squadra di casa: al 5′ Djuricic per Defrel, risponde Meret in due tempi. Al 16′ di nuovo protagonista il portiere ospite che interviene in modo decisivo su Djuricic evitando il terzo gol al passivo. Il Napoli è in evidente difficoltà, Gattuso fa entrare Elmas per Mertens. Sassuolo vicino alla terza rete al 23′ con il tiro improvviso di Berardi che colpisce la traversa. Due minuto dopo arriva il palo di Caputo. Si sveglia però il Napoli e con Di Lorenzo trova il pareggio: azione personale di Insigne, palla al centro dove il compagno di squadra lasciato solo appoggia in rete. E’ decisivo anche Consigli al 31′ quando dopo un errore di Ferrari, Ruiz calcia a colpo sicuro ma il portiere del Sassuolo compie il miracolo. E si arriva così al finale elettrizzante. Al 44′ intervento scomposto di Haraslin su Di Lorenzo. Rigore che Insigne trasforma. All’ultimo respiro il pareggio del Sassuolo sempre dal dischetto: Haraslin cerca un affondo, Manolas da poco entrato lo trattiene in area e l’arbitro non ha dubbi. Al minuto 94 e 34 secondi Caputo con freddezza batte Meret e regala al Sassuolo un ormai insperato pareggio.

CRONACA