Due scosse di terremoto nel mare Adriatico, trema anche Napoli

Redazione,  

Due scosse di terremoto nel mare Adriatico, trema anche Napoli

Sono due le scosse di terremoto registrate dall’Ingv nel mare Adriatico attorno alle 15. La prima scossa, alle 14.47, è stata di magnitudo 5.6 ad una profondità di 5 chilometri, mentre la successiva, alle 15.00, è stata di magnitudo 4.1 ad una profondità di 10 chilometri. “La scossa risulta avvertita dalla popolazione – sottolinea in un tweet il Dipartimento della Protezione Civile – La sala situazione Italia è in contatto con le strutture di protezione civile sul territorio”. Una scossa di terremoto di entità non ancora quantificata è stata avvertita nella zona di Pozzuoli e dell’ area flegrea, fino alla periferia occidentale di Napoli. Nei quartieri di Soccavo e Pianura, la scossa è stata percepita nettamente dai residenti. Verifiche sono in corso da parte dell’ Istituto nazionale di Geofisica sull’ epicentro e l’ entità della scossa. E’ stata avvertita distintamente anche nei quartieri dell’ area occidentale di Napoli , a Soccavo e Pianura, in alcune zone di Pozzuoli e nell’ area flegrea, la principale delle due scosse di terremoto registrate nel primo pomeriggio in Adriatico. Verifiche sono in corso per accertare eventuali danni ad edifici. Non si segnalano, al momento, danni a persone.

CRONACA