Scavi di Pompei: riaprirà il Teatro Grande. A luglio si torna in scena

metropolisweb,  

Scavi di Pompei: riaprirà il Teatro Grande. A luglio si torna in scena

Saltata l’edizione della scorsa estate a causa delle restrizioni anti-covid 19, ritorna la rassegna estiva del Teatro di Napoli – Teatro Nazionale “POMPEII THEATRUM MUNDI”, al Teatro Grande del Parco Archeologico di Pompei dal 24 giugno al 25 luglio prossimi. Promossa dal Teatro Nazionale di Napoli con il Parco Archeologico di Pompei in collaborazione con Fondazione Campania dei Festival – Campania Teatro Festival, la rassegna propone al pubblico 5 prime teatrali con titoli inediti, adattamenti e riscritture di grande interesse. «Vogliamo affrontare con “l’ottimismo della volontà” – dichiara il Presidente Filippo Patroni Griffi presentando la rassegna – la sfida della quarta edizione di Pompeii Theatrum Mundi… confidando che da giugno vi sia l’inizio di una nuova stagione per il nostro Paese che possa coincidere con la ripresa di tutte le attività in presenza ».

Per il direttore Roberto Andò, che firma la sua prima edizione della rassegna nata nel 2017: «Mai come questa volta tornare a teatro segna un possibile ritorno alla vita… Mai come adesso il teatro è il luogo cui è delegata la possibilità di raccontare le mutazioni di cui non siamo ancora consapevoli, e Pompei è lì a testimoniare, emblematicamente, in ogni sua singola pietra, l’istante cruciale, il prima e il dopo della nostra storia di uomini ». L’appuntamento dunque è al Teatro Grande di Pompei dove, nel rispetto di tutti i presidi sanitari resi ancora più efficaci dal clima e dallo stare all’aperto opportunamente distanziati, giovedì 24 giugno apre la rassegna lo spettacolo Resurrexit Cassandra, testo di Ruggero Cappuccio, ideazione, regia, scenografia Jan Fabre che firma anche video e luci, musiche originali di Stef Camil Karlens, interpretato da Sonia Bergamasco.

Parole nuove per l’inascoltata sacerdotessa Cassandra. Una fuga visionaria nella profezia come smascheramento dell’eterno autoinganno umano.

CRONACA