Covid. Confermate le restrizioni nelle festività di Pasqua, spostamenti solo se motivati e aumenti dei controlli

Redazione,  

Covid. Confermate le restrizioni nelle festività di Pasqua, spostamenti solo se motivati e aumenti dei controlli

Il tasso di incidenza è in calo rispetto al trend dei giorni scorsi ma resta alto il numero delle vittime. E’ questo il quadro che offrono le cifre sull’emergenza Covid in Campania. Nelle ultime 24 ore sono 1.573, di cui 377 sintomatici, i nuovi positivi su 15.289 tamponi molecolari processati: Sempre molto alto il numero delle vittime, 64 (di cui 28 decedute nelle ultime 48 ore e 36 risalenti ai giorni precedenti ma registrate in ritardo) così come quello dei guariti, 2.837. Si allenta la pressione sugli ospedali: i posti letto occupati in intensiva sono 163 (-6 rispetto al giorno precedente), quelli di degenza 1.587 (-14). Sono stati vaccinati con la prima dose 571.617 cittadini campani, e di questi 244.363 hanno ricevuto la seconda dose.

Le somministrazioni effettuate sono state, in totale, 815.980. Comunque si lavora per accelerare: i box dell’hub allestito alla Mostra d’Oltremare di Napoli, come assicurano dall’Asl Napoli 1, venerdì passeranno dagli attuali 15 a 27, portando la capacità a 4500 dosi al giorno. “Riteniamo – spiega Ciro Verdoliva, direttore generale dell’Asl Napoli 1 – che Mostra d’Oltremare sia uno degli hub di eccellenza del nostro programma di vaccinazione e abbiamo la certezza che possa reggere questo aumento di box”. Intanto dalla Casa del Clero – la struttura che ospita sacerdoti anziani e malati – lanciano un appello all’Asl: fate presto a vaccinarli. Si tratta di sacerdoti in alcuni casi non completamente autosufficienti e che attendono la somministrazione del vaccino a domicilio. Nel frattempo il presidente della Giunta regionale Vincenzo De Luca fa “raccomandazione alle Diocesi della regione e ai cittadini di assicurare, nello svolgimento delle funzioni religiose, il puntuale rispetto dei protocolli e misure di sicurezza vigenti, al fine di evitare i rischi di contagio derivanti dal contatto, diretto o indiretto, tra le persone, anche alla luce della maggiore trasmissibilità dei contagi connessi alla diffusa circolazione di varianti del virus sul territorio regionale”.

Spostamenti vietati, si ci può muovere solo se motivati

Un’ordinanza del governatore della Campania, Vincenzo De Luca, in vista della Pasqua, prevede che resti “vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dal territorio regionale nonché all’interno del medesimo territorio, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute. È consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza abituale”. Inoltre, nei giorni 3, 4 e 5 aprile, “è consentito, in ambito regionale, lo spostamento, verso una sola abitazione privata abitata, una volta al giorno, in un arco temporale compreso tra le ore 5,00 e le ore 22,00, nei limiti di due persone ulteriori rispetto a quelle ivi già conviventi, oltre ai minori di anni 14 sui quali tali persone esercitino la responsabilità genitoriale e alle persone con disabilità o non autosufficienti conviventi”

CRONACA