Penisola sorrentina. Bus in fiamme, terrore ai Colli

Salvatore Dare,  

Penisola sorrentina. Bus in fiamme, terrore ai Colli

Stava percorrendo via Nastro Azzurro quando all’improvviso si è accorto che qualcosa non quadrava. Non ci ha pensato su due volte, ha temuto il peggio e capito che stava per scoppiare un incendio. Così ha immediatamente fermato la corsa, ha accostato in prossimità di una curva e fatto scendere l’unico passeggero che in quel momento si trovava a bordo. Poi ha chiesto l’arrivo dei soccorsi, proprio mentre le fiamme hanno iniziato ad avvolgere il veicolo distruggendolo. L’autista del pulmino dell’Eav ha visto il rogo divorare in pochi secondi la carrozzeria del veicolo. Per fortuna, nessun ferito. Tutti illesi, compreso il passeggero. Ovviamente sull’origine dell’incendio sono state subito avviate indagini tecniche. Nel corso dei prossimi giorni si conta di poter trarre le prime conclusioni tecniche. Tutto è accaduto nel primo pomeriggio di ieri. Il piccolo bus di linea si trovava in località Nastro Azzurro, nella zona alta di Piano di Sorrento. Il minibus Mercedes, modello Sprinter, di colpo è andato in tilt. L’autista ha avuto la prontezza giusta per non indugiare. Ha pensato che potesse esserci qualche problema di assoluta gravità ed è riuscito a mettere in totale sicurezza il passeggero, l’unico, che era a bordo del pulmino. Appena i due sono scesi dal veicolo, le fiamme hanno avvolto il minibus. L’autista ha immediatamente dato l’allarme contattando il distaccamento dei vigili del fuoco di Piano di Sorrento che nel giro di pochi minuti hanno raggiunto la frazione collinare. All’intervento hanno preso parte anche gli agenti del commissariato di polizia di Stato di Sorrento. Le forze dell’ordine e i pompieri, giunti sul posto, hanno “soltanto” potuto prendere atto del fatto che il minibus era andato praticamente distrutto. Le operazioni di spegnimento hanno consentito ai vigili del fuoco di Piano di Sorrento di evitare che le fiamme potessero interessare magari altri veicoli in transito o le abitazioni situate nelle vicinanze della strada dei Colli. I pompieri di Piano di Sorrento, una volta domato il rogo, hanno avviato le prime verifiche tecniche. Si tratta di un passaggio necessario alla luce della necessità di indagare e capire quale possa essere stata la causa che ha dato origine alle fiamme. Si sospetta che possa esserci stato qualche problema con l’apparato motore, ma evidentemente siamo soltanto alle ipotesi iniziali e nei prossimi giorni ci saranno conclusioni molto più precise. Fatto che sta che non ci sono stati feriti, le immagini del rogo hanno ben presto fatto il giro dei social network suscitando numerosi commenti.

CRONACA