Gli uffici comunali di Terzigno vuoti, manca il personale. Denuncia dell’opposizione

Andrea Ripa,  

Gli uffici comunali di Terzigno vuoti, manca il personale. Denuncia dell’opposizione

L’ufficio protocollo del Comune di Terzigno chiuso al pubblico, all’Anagrafe i servizi procedono a rilento. Mentre per altre attività, per provare a essere ricevuti dai funzionari del municipio bisogna attendere settimane. All’ennesima porta in faccia ricevuta da alcuni cittadini, costretti a tornare a casa dopo aver tentato invano di presentare un documento al Comune, è scoppiato il caso politico. A lanciare pesanti accuse nei confronti dei vertici dell’Ente di via Gionti è Francesco Nappo, in passato vicesindaco della prima giunta Ranieri e oggi seduto tra i banchi della minoranza dopo essere stato eletto con la lista “Un’impronta per Terzigno”. «Lo stato in cui versano gli uffici del nostro Comune è indecoroso. E’ una situazione che sto denunciando da tempo e a cui non si riesce a porre rimedio», affonda il professionista con la passione per la politica. E a pagare il prezzo più caro sono i cittadini. Ieri alcuni hanno cercato di depositare delle istanze all’ufficio protocollo, ma per mancanza di personale sono stati costretti a tenersi le proprie richieste. «Tra dipendenti in smart working e carenza di personale che viene sottovalutata dall’attuale amministrazione, rischiamo di non essere più a servizio della gente. Eppure il municipio è la casa di tutti i terzignesi. Mentre adesso è la casa di pochi. Chi si reca alla casa comunale dovrebbe incontrare la competenza dei funzionari, invece spesso incrocia sulla strada il politico di turno che prova a mettere una toppa alle mancanze di questa squadra di governo».

CRONACA