Criminalità, perquisizioni e arresti a Boscoreale

Redazione,  

Criminalità, perquisizioni e arresti a Boscoreale

BOSCOREALE – I carabinieri della Compagnia di Torre Annunziata, supportati dai militari del 10° Reggimento “Campania” e del Nucleo Cinofili di Sarno, hanno svolto un servizio ad “alto impatto” disposto dal Comando Provinciale di Napoli a Boscoreale e nei comuni limitrofi. Quattro le persone arrestate e una denunciata. Diverse perquisizioni e posti di controllo sono stati effettuati all’interno del “Piano Napoli” di Villa Regina.

Un 46enne è stato denunciato per contrabbando di sigarette dopo essere stato trovato in possesso, all’interno della propria abitazione all’isolato 8, di 46 stecche di sigarette di contrabbando.. Due persone, sottoposte a perquisizione personale e veicolare nel corso dei controlli stradali, sono state invece segnalate al Prefetto quali consumatori di sostanze stupefacenti, essendo state sorprese in possesso di modiche quantità di cocaina ed hashish. A Torre Annunziata, due 49enni sono stati arrestati perché destinatari di un ordine di esecuzione pena emesso dalla Procura Generale presso la Corte di Appello di Napoli, dovendo scontare la condanna rispettivamente a otto e sei anni di reclusione, per reati inerenti il traffico di sostanze stupefacenti.

A Terzigno, un 52enne è stato raggiunto da un ordine di esecuzione, dovendo scontare la pena di due anni di reclusione per maltrattamenti in famiglia e rapina. Un 47enne è stato invece raggiunto da un ordine di esecuzione per una pena da scontare di otto anni per detenzione e spaccio di stupefacenti. Entrambi sono stati condotti nel carcere di Poggioreale. Nel corso del servizio sono state undici le perquisizioni complessivamente eseguite in abitazioni ed in autovetture.

Centoventisei le persone identificate e sessantuno i veicoli controllati. Nel corso dell’intero servizio sono state elevate undici contravvenzioni al codice della strada, mentre un veicolo è stato sequestrato ed una patente è stata ritirata. Sempre elevata l’attenzione verso la verifica sul rispetto delle norme anti-contagio. Dodici persone sono state sanzionate per l’inosservanza al divieto di spostamenti tra comuni diversi o privi di dispositivi di protezione individuale

CRONACA