PanaCast, le videocamere per la “nuova normalità” lavorativa

Gennaro Annunziata,  

PanaCast, le videocamere per la “nuova normalità” lavorativa
In arrivo PanaCast 50, una barra video intelligente, e PanaCast 20, una videocamera smart personale

Dall’inizio della pandemia globale, si è assistito a un aumento significativo dell’utilizzo del video. Se il 66% dei professionisti in ufficio utilizzava una webcam autonoma o una videocamera integrata nel PC prima dell’era-COVID, oggi lo fa l’86% dei lavoratori in smart working.

La “nuova normalità” sarà caratterizzata da modalità lavorative ibride e flessibili. La gamma PanaCast di Jabra è stata progettata per supportare imprese e professionisti in questo nuovo contesto, fornendo soluzioni che combinano visioni video immersive, tecnologie audio leader nel settore e Intelligenza Artificiale per reinventare completamente le riunioni e la collaborazione.

Fanno parte della nuova gamma: PanaCast 50, una barra video intelligente, e PanaCast 20, un’innovativa videocamera smart personale.

PanaCast, le videocamere per la “nuova normalità” lavorativa

Quando il tema è quello di una soluzione per l’ufficio, le imprese sono spesso costrette a scegliere tra un audio eccezionale e un video ad alta definizione. PanaCast 50 è una soluzione Plug and Play capace di garantire entrambi, senza penalizzare nessuna delle due componenti.

PanaCast 50 integra nove potenti processori Edge, compresi due processori Edge AI all’avanguardia, progettati specificamente per audio e video. Questa architettura di sistema permette alla barra video intelligente di effettuare l’integrazione in tempo reale di audio, video e dati.

Tre videocamere da 13 megapixel montate in un array multi-camera ad alta precisione creano un campo visivo immersivo di 180° in Panoramic-4K che copre l’intera stanza. La tecnologia brevettata di video stitching in tempo reale, nitida e ad alta definizione, utilizza algoritmi avanzati con una latenza bassissima. Dalle chiamate di una sola persona alle riunioni di un intero team, questa tecnologia intelligente include tutti i partecipanti nel modo migliore.

PanaCast 50 è dotata di otto microfoni dotati di tecnologia beamforming, supportati da algoritmi intelligenti che rimuovono il rumore di disturbo. Quattro potenti altoparlanti progettati da Jabra – due woofer da 50 mm e due tweeter da 20 mm – in una configurazione stereo a zero vibrazioni, riempiono la stanza con un audio e una definizione di alta qualità, mentre l’ultima tecnologia audio a due vie offre conversazioni più naturali.

PanaCast 50 può assumere efficacemente il ruolo di “regista” delle riunioni, regolando in modo intelligente il flusso video per seguire l’azione nella riunione. La funzione Virtual Director, basati sull’Intelligenza Artificiale, regola automaticamente l’inquadratura in base a ciò che accade nella riunione, rilevando chi sta parlando ed effettuando transizioni video. La funzione Intelligent Zoom inquadra sempre perfettamente l’utente anche in lontananza.

Può fornire due flussi video contemporaneamente. Questo permette al dispositivo di svolgere più funzioni allo stesso tempo, quindi mentre un flusso video è impegnato a concentrarsi sui partecipanti alla riunione, il secondo può essere utilizzato per un focus su una particolare area d’interesse all’interno della stanza. I due flussi video consentono anche la funzione di condivisione della lavagna: questa funzionalità – integrata nel dispositivo stesso – permette di catturarne il contenuto che viene poi trasmesso in diretta all’interno della riunione, in modo che ogni partecipante o studente possa contribuire alla discussione, senza mettere in condizione di svantaggio chi non è presente nella stanza.

Oltre al doppio flusso video, PanaCast 50 garantisce anche un flusso di dati indipendente che si concentra sul conteggio delle persone come informazione numerica in tempo reale. Grazie al suo campo visivo a180°, può raggiungere il 100% di copertura della sala riunioni e fornisce la migliore opportunità di contare tutti i presenti nella stanza. Queste informazioni sono anonime perché il dispositivo conta semplicemente le persone e non le riconosce. La funzione PeopleCount permette al sistema di confrontare tale conteggio con un numero limite di capacità della stanza definito dal cliente per determinare se tale numero è superiore alla capienza individuata e prendere, in caso, le corrette decisioni per la sicurezza e il corretto distanziamento.

PanaCast 50 funziona con tutte le principali piattaforme UC come Microsoft Teams e Zoom.

PanaCast, le videocamere per la “nuova normalità” lavorativa

Con PanaCast 20, dal design elegante e compatto, i professionisti in smart working possono beneficiare di una soluzione video sicura e di alta qualità, indipendentemente da dove si trovino

La videocamera, portatile e facile da usare, è dotata di Intelligenza Artificiale gestita sul dispositivo con l’elaborazione Edge, e le esperienze avanzate vengono generate direttamente sul dispositivo senza l’invio di dati extra al cloud per l’elaborazione, e senza bisogno di installare software aggiuntivi, riducendo significativamente il rischio di violazioni della sicurezza e massimizzando la velocità, la precisione e la qualità complessiva. La videocamera ha un copri-obiettivo incorporato per garantire la privacy e impedire che il dispositivo sia lasciato “acceso” accidentalmente.

Le garanzie di sicurezza per chi lavora lontano dall’ufficio sono importanti, ma lo sono anche la qualità del video e delle immagini. La PanaCast 20 offre tutto questo tramite video in 4K Ultra HD, video HDR e la funzione personalizzata Intelligent Zoom, che inquadra sempre correttamente l’utente principale, indipendentemente da dove si trovi. La videocamera presenta anche la correzione automatica dell’illuminazione.

La PanaCast 50, nelle tonalità Black e Grey, sarà commercializzata dal prossimo 15 giugno con un prezzo di vendita di 1065 euro. La PanaCast 20, disponibile dal 1° agosto, nella tonalità Black, costerà invece 267 euro.

Gennaro Annunziata

CRONACA