Covid: in Campania continua a calare la curva dei contagi. Indice di positività 6,62%

Redazione,  

Covid: in Campania continua a calare la curva dei contagi. Indice di positività 6,62%

La curva dei contagi, in Campania, scende sempre di più: oggi un indice di positività del 6,62%, mai così basso da settimane e ancora più significativo tenendo conto del gran numero – oltre 21mila – di test molecolari processati. E si amplia, invece, la campagna di vaccinazione. Sulle isole del Golfo, dopo Procida già Covid-free, è corsa per immunizzare anche Ischia e Capri. Tutto pronto per dare il via alle vaccinazioni degli operatori dei trasporto pubblico ma anche dei taxi: obiettivo 7-8000 vaccinati. E si sta preparando il terreno anche per somministrare dosi agli operatori turistici della Costiera amalfitana, Sorrentina, dell’area salernitana ma anche per rendere Napoli ‘libera’ dal Covid. In vista dell’estate, dunque, si punta a fare il massimo e si punta anche a coprire anelli fondamentali della catena, come i dipendenti del trasporto pubblico, che fino ad oggi erano rimasti pericolosamente scoperti, malgrado siano stati sempre in prima linea.

Quattro box vaccinali nel centro Eav di Porta Nolana, autisti e dipendenti che arrivano e sieri pronti per una campagna che sarà allargata a tutte le altre aziende di trasporto pubblico in Campania. E’ questa la macchina messa in moto da Umberto De Gregorio, presidente dell’Eav, per immunizzare chi viene da un anno di lavoro di trasporto pubblico. “Appena è stato possibile sulla base dei protocolli nazionali e regionali ci siamo attivati per dare risposta doverosa a chi da sempre è in prima linea, anche nelle prime settimane di pandemia. E, infatti, c’è stata un’adesione molto positiva da parte dei dipendenti e avverto una forte soddisfazione da parte del personale per la nostra iniziativa.

Chiuderemo in pochi giorni i dipendenti Eav e poi la vaccinazione qui coinvolgerà anche le altre aziende del trasporto, a partire da Anm, che ha già dato l’adesione. Ma vaccineremo tutto il mondo del trasporto pubblico, quindi anche il comparto delle auto private a noleggio e dei tassisti. Potenzialmente il centro dovrebbe soddisfare circa 15.000 lavoratori di tutto il comparto del trasporto della Campania, ma molti si sono già vaccinati in altre categorie e quindi sarà di 7-8.000 dosi il nostro contributo alla campagna vaccinale”. Ci sono poi le isole. Tocca a Capri e Ischia accelerare. Per l’isola azzurra il traguardo è vicino. Sull’isola a oggi è stata superata la somministrazione al 70% della popolazione in entrambi i Comuni per i residenti; tra venerdì e sabato, e se necessario anche domenica, si farà un ultimo giro di somministrazione a coloro che si sono iscritti in ritardo sulla piattaforma e ai lavoratori con contratto per l’estate sull’isola.

Al momento sono stati vaccinati il 95% di quanti hanno aderito alla piattaforma, in totale oltre 8.600 cittadini. Ischia, invece, con 1800 vaccinati al giorno prova a chiudere le operazioni al massimo in venti giorni. Intanto, si mette a punto il piano per le vaccinazioni nelle imprese turistiche del Salernitano, che inizialmente riguarderà circa 2.500 lavoratori. Se ne è discusso oggi in un incontro tra Confindustria Salerno e i vertici della Asl, durante il quale è stata ribadita la disponibilità delle dosi.

Il Gruppo Alberghi, Turismo e Tempo libero di Confindustria Salerno ha avviato la macchina organizzativa, chiedendo alle aziende di prenotare i vaccini per il numero dei lavoratori disponibili a sottoporsi volontariamente alla somministrazione. L’iniziativa interesserà gli addetti degli alberghi e delle altre aziende associate attive nel comparto turistico: il numero di 2.500 lavoratori potrà essere ampliato in base alle istanze che perverranno e alla dislocazione territoriale delle imprese che ne faranno richiesta.

CRONACA