Torre Annunziata, il Comune corre ai ripari dopo il massacro di Maurizio: rimosse fioriere e sedie abusive

Redazione,  

Torre Annunziata, il Comune corre ai ripari dopo il massacro di Maurizio: rimosse fioriere e sedie abusive

A 7 giorni dal massacro di Maurizio, il sindaco di Torre Annunziata corre ai ripari: ordinanza anti-sedie in strada
Immobilizzato e pugnalato sul cofano dell'auto, così le belve hanno ammazzato Maurizio

Torre Annunziata. Fioriere e paletti di ferro, sistemati abusivamente, rimossi dalla polizia municipale. È quanto avvenuto questa mattina a Torre Annunziata nell’ambito delle attività volte alla rimozione di oggetti ingombranti indebitamente posizionati sul suolo pubblico, attività intensificatesi dopo l’uccisione di Maurizio Cerrato, l’uomo di 61 anni aggredito a morte da quattro persone solo per avere difeso la figlia, alla quale era stata squarciata una ruota dell’auto perché aveva parcheggio in un posto lungo la pubblica strada ”occupato” da una sedia. Gli agenti, agli ordini del comandante Antonio Virno, come fanno sapere dal Comune, hanno effettuato un’operazione che ha interessato via Prota, corso Umberto I, via Fusco, via Bucca e via Pagano, durante la quale sono stati rimossi tra l’altro fioriere e paletti in ferro. Nel corso dell’operazione sono state inoltre sanzionate due attività commerciali per occupazione abusiva di sede stradale.

CRONACA