Omicidio Maurizio Cerrato a Torre Annunziata, il Comune si costituirà parte civile

Redazione,  

Omicidio Maurizio Cerrato a Torre Annunziata, il Comune si costituirà parte civile

TORRE ANNUNZIATA – Il Comune di Torre Annunziata  si costituirà parte civile nei procedimenti penali relativi all’omicidio di Maurizio Cerrato, l’uomo di 61 anni ucciso durante un’aggressione perché aveva difeso la figlia alla quale poco prima era stata squarciata una ruota dell’auto, e all’arresto dell’ingegner Nunzio Ariano, ex dirigente dell’area tecnica dell’ente sorpreso mentre intascava una tangente per lavori relativi ad un istituto scolastico. La giunta municipale guidata dal sindaco Vincenzo Ascione ha infatti approvato le due proposte di atto deliberativo a firma dell’assessore alla Trasparenza e all’Anticorruzione Lorenzo Diana. ”La gravità degli episodi imponeva la doverosa costituzione di parte civile del Comune – afferma Diana – L’amministrazione comunale sarà sempre al fianco dei familiari di Maurizio Cerrato e offrirà loro il proprio incondizionato sostegno. Questi due atti hanno anche lo scopo di salvaguardare l’immagine della città e fare gli interessi della parte sana della stessa, che rappresenta la stragrande maggioranza”.

CRONACA