Covid, migliora l’indice di rischio. Ma a Torre Annunziata muore un’altra anziana

metropolisweb,  

Covid, migliora l’indice di rischio. Ma a Torre Annunziata muore un’altra anziana

Miglioramento generale del rischio in Italia per l’epidemia di Covid, con nessuna Regione a rischio alto per la seconda settimana consecutiva. E’ quanto compare nella bozza di monitoraggio Iss-Ministero della Salute che sarà presentato oggi.

In provincia di Napoli, però, esplode il caso Pozzuoli: negli ultime tre giorni sono state registrate altre 5 vittime come ha informato il sindaco, Enzo Figliolia, sulla propria pagina Facebook. Pertanto i decessi a causa del Covid-19 nella città flegrea salgono a 77 dall’inizio dell’epidemia, 23 negli ultimi due mesi. Sul fronte dei contagi da quanto reso noto dall’Asl Napoli 2 Nord si registrano nelle ultime 24 ore 14 nuovi positivi su 321 tamponi analizzati con 33 persone guarite. I positivi in città al momento sono 462 di cui 4 ricoverati e 458 in isolamento domiciliare. Pesante la situazione nelle scuole di ogni ordine e grado della città con diversi allievi risultati positivi e diverse scolaresche poste in quarantena.

A Torre Annunziata, invece, sono 4 i nuovi casi di contagio da Covid-19 a fronte di 78 tamponi processati, con l’indice di positività che si attesta al 5,13%. Al contempo si registrano anche 26 guarigioni ed il decesso di una donna di 90 anni. Sono 87 i cittadini attualmente positivi.

Sono 4.287 il numero delle persone che hanno contratto il Coronavirus a Torre Annunziata dall’inizio dell’emergenza sanitaria, di cui 4.111 guarite e 89 decedute.

CRONACA