Dopo la maxi rissa, i vigili di San Giuseppe Vesuviano vietano la sosta alle auto in via degli Oleandri

Andrea Ripa,  

Dopo la maxi rissa, i vigili di San Giuseppe Vesuviano vietano la sosta alle auto in via degli Oleandri

C’è voluto quasi un mese di tempo per prendere una decisione che, in via degli Oleandri, gran parte dei residenti attendevano da anni. E’ servito accendere i riflettori su una rissa a suon di caschi e martelli per mettere in mostra tutte le debolezze della lotta alla sosta selvaggia che resta uno dei problemi di una comunità e che necessiterebbe di un’analisi ben più profonda. Tuttavia l’iniziativa intrapresa dal comandante dei vigili urbani, il tenente colonnello Fabrizio Palladino, di istituire la sosta su via degli Oleandri ad horas e per tutto il giorno è un segnale dopo gli anni di silenzi. Anche da parte della politica. I fatti di cronaca, finiti all’attenzione delle forze dell’ordine che non hanno ancora chiuso gli accertamenti in merito a questa vicenda, hanno lasciato una cicatrice profonda. Che s’è acuita con le vicende consumatesi nella vicina Torre Annunziata, dove per un posto auto addirittura un uomo è stato ucciso in maniera brutale. Nasce da qui, dalla volontà di non rivedere più le scene di metà aprile scorso, quando addirittura spuntarono mazze e martelli durante una rissa per un’auto parcheggiata mala, lo stop alle auto imposto dal capo dei vigili urbani di San Giuseppe Vesuviano. «Via degli Oleandri è a senso unico di circolazione e le ridotte dimensioni della carreggiata non consentono la sosta dei veicoli su alcuno dei due lati. La strada per lunghi tratti è anche priva di marciapiedi pubblici o privati e la presenza di auto in sosta può creare pregiudizio per l’incolumità dei pedoni», si legge nella relazione del capo dei caschi bianchi con cui viene istituito il divieto di sosta permanente con rimozione forzata su ambo i lati della carreggiata della auto nella strada che qualche settimana fa è stata teatro di un duro scontro tra bande per una macchina parcheggiata davanti a un vialetto. Nei giorni scorsi a lanciare un appello all’amministrazione comunale del sindaco Vincenzo Catapano e dei vertici del comando della polizia municipale erano stati i giovani del gruppo di Rinascita Civile Vesuviana, associazione che non è riuscita a varcare le porte del consiglio comunale alle ultime elezioni amministrative. In una nota Francesco Giugliano, leader del gruppo aveva chiesto interventi urgenti per arginare il fenomeno della sosta selvaggia e per evitare di assistere a «nuove risse. Evitare che San Giuseppe Vesuviano diventi una nuova Torre Annunziata», aveva spiegato l’avvocato. Dopo qualche giorno – complice anche quel documento – via degli Oleandri è stata blindata. (andrearipa)

CRONACA