Mercato ortofrutticolo, il Comune di Torre del Greco «nasconde» gli atti: scatta il ricorso al Tar Campania

Alberto Dortucci,  

Mercato ortofrutticolo, il Comune di Torre del Greco «nasconde» gli atti: scatta il ricorso al Tar Campania
L'area mercato di viale Sardegna

Torre del Greco. Il Comune «nasconde» gli atti del mercato ortofrutticolo di viale Sardegna e scatta l’ennesimo ricorso al Tar Campania: non c’è pace per l’area destinata – secondo i piani della squadra di governo cittadino guidata da Giovanni Palomba – a diventare un centro servizi della Nu nel cuore della trafficatissima via Nazionale. A meno di un mese dalla presentazione della richiesta di avvio del procedimento amministrativo per il rinnovo delle concessioni per l’uso degli stand, i mercatari di viale Sardegna tornano alla carica per scongiurare il rischio di una bomba ecologica a due passi da frutta e verdura: alla luce del silenzio-rifiuti sull’istanza di accesso agli atti avanzata al Comune, uno dei concessionari del mercato ortofrutticolo di viale Sardegna è stato costretto a proporre nuovamente ricorso al Tar Campania.

L’imprenditore del settore ortofrutticolo aveva richiesto all’ente di palazzo Baronale di prendere visione e copia del regolamento dell’area di viale Sardegna, sia come accesso civico semplice sia come concessionario di uno stand. Un eccesso di zelo, considerato come il regolamento del mercato ortofrutticolo – considerata la natura normativa a contenuto generale – dovrebbe essere normalmente pubblicato all’albo pretorio e sul sito istituzionale del Comune: in assenza di tale pubblicazione, l’operatore economico aveva richiesto agli uffici competenti una copia dello stesso, espressamente richiamato negli atti di concessione di stand del mercato ortofrutticolo.

Tutto risolto? Nient’affatto, perché il Comune – come già accaduto precedentemente in relazione a un’altra istanza di accesso agli atti presentata da tutti i concessionari del mercato – non ha provveduto neanche a rispondere all’istanza. Come se gli «affari» dell’area di viale Sardegna fossero coperti da qualche misterioso segreto. Di qui, la decisione del concessionario di presentare – attraverso gli avvocati amministrativisti Filippo Borriello e Marco Cardito – ricorso al tribunale amministrativo della Campania per chiedere al giudice di ordinare all’ente di palazzo Baronale di esibire il regolamento del mercato ortofrutticolo.

@riproduzione riservata

CRONACA