Juve Stabia, l’anno nero di Cernigoi tra covid e infortuni

Michele Imparato,  

Juve Stabia, l’anno nero di Cernigoi tra covid e infortuni
foto Antonio Gargiulo

Iacopo Cernigoi continua a fare i conti con gli infortuni. L’attaccante della Juve Stabia si è infortunato nel derby con la Casertana di domenica scorsa. L’ex Sambenedettese si è fermato dopo un recupero fatto a centrocampo subito dopo la rete del pareggio di Marotta.
Insomma, un infortunio per generosità quello toccato stavolta a Cernigoi che ha riportato una forte contusione alla caviglia. E pensare che Padalino aveva fatto entrare il calciatore pochi minuti prima al posto di Caldore per il forcing dopo la rete di Castaldo che aveva portato la Juve Stabia sotto e quasi fuori dai playoff.
Purtroppo per lui, Cernigoi sembra non aver ancora saldato il suo conto con la malasorte. Questo è stato un campionato decisamente stregato per Iacopo Cernigoi, uno degli acquisti più importanti dell’ex ds Ghinassi.
I suoi continui stop non a caso hanno poi spinto Langella e il ds Pavone all’acquisto di Marotta proprio per colmare l’assenza di un attaccante capace di segnare.
Una lacuna che Romero, durante il girone di andata, ha colmato solo in parte visto che non ha mai segnato tanto in carriera a differenza di Cernigoi.
Quest’ultimo è un calciatore che la Juve Stabia ha ottenuto in prestito dalla Salernitana con una trattativa anche piuttosto lunga. Dopo l’esordio di Catania e la gara successiva contro la Virtus Francavilla, Iacopo Cernigoi è costretto a fermarsi perchè positivo al covid. L’attaccante di Mantova salta i derby con Avellino e Cavese e le altre due partite con Teramo e Bisceglie.
Quando ha superato il covid dopo l’isolamento fiduciario, Cernigoi non è potuto rientrare subito perchè non arrivava l’idoneità e per rivederlo in campo si è dovuto aspettare il 23 gennaio, quasi 100 giorni dopo la positività al covid-19.
Cernigoi gioca a Monopoli 67’ ma nel derby con la Casertana al Menti nel girone di andata si ferma dopo 15’. L’attaccante salta le partite con Vibonese, Catania e Francavilla per infortunio per poi giocare 12’ nel derby con l’Avellino saltando poi le sfide con Cavese e Teramo. Ormai Cernigoi si vede sempre più col contagocce e non per colpa sua o di mister Padalino. Dopo la gara di Bisceglie l’attaccante si ritrova costretto a rifermarsi per un mese mentre, ormai, la Juve Stabia vola in campionato iniziando la sua lunga serie positiva. Cernigoi ritorna nel derby di Caserta dello scorso 18 aprile dove gioca 22’ e Padalino poi gli concede 3’ contro il Catanzaro, nel recupero e scampoli contro Foggia e Ternana fino all’infortunio di domenica.
Il rinvio della gara col Palermo di una settimana può senza dubbio venire in suo aiuto visto che ci sarebbe più tempo per un suo recupero.
Così come viene in soccorso di Padalino che punta molto su Cernigoi così come su tutti gli atri calciatori della rosa che hanno trovato poco impiego ma che allo stesso tempo garantiscono diverse soluzioni a mister Padalino nel corso delle partite.

CRONACA