Covid in Campania: incidenza in crescita, 40 nuove vittime

Redazione,  

Covid in Campania: incidenza in crescita, 40 nuove vittime

Serate di vaccini nel week end all'Asl Napoli 3 Sud. Disponibili tremila dosi di J&J monodose, al via le prenotazioni

Sono 649, di cui un terzo (216) sintomatici, i nuovi positivi al Covid in Campania, sui 12.627 test molecolari eseguiti. Il tasso di incidenza, qui calcolato senza tener conto dei tamponi antigenici, si attesta al 5,13%, in crescita rispetto al 4,33 di ieri. Ma a colpire l’attenzione, nel bollettino diramato oggi dall’Unità di crisi, colpisce il numero delle nuove vittime, 40, di cui 14 sono quelle decedute nelle ultime 48 ore e 26 quelle registrate in ritardo dai giorni precedenti. I guariti sono 1.574. Invariata a quota 93 l’occupazione in regione delle terapie intensive, mentre cala di 20 unità quella dei posti letto di degenza, che oggi si attesta a 1.061. Cifre che si intrecciano con quelle della campagna vaccinale: alle 12.30 del 20 maggio in Campania sono stati vaccinati con la prima dose 1.915.553 cittadini. Di questi 763.909 hanno ricevuto anche la seconda dose. Le somministrazioni effettuate sono state, in totale, 2.679.462.

Numeri che da oggi potranno essere consultati in tempo reale sulla piattaforma online attivata dalla Regione Campania. La nuova schermata è stata adottata – informa l’ Unità di crisi della Regione – per consentire la consultazione sia in ordine alle dosi ricevute dalla Regione sia in relazione alle somministrazioni anche per categorie. Qualche disagio oggi per i 601 over 45 convocati al museo Madre di Napoli per la prima dose di vaccino. A causa di un intoppo nel sistema di messaggistica, le convocazioni sono arrivate via sms poco dopo le 8 di stamani e non con il canonico preavviso di almeno 24 ore.

Qualche defezione, ma alla fine l’affluenza è stata comunque buona nei quattro box allestiti al museo di via Settembrini. Si intensificano intanto gli ‘open day’, gli appuntamenti speciali per vaccinarsi in giornate e orari dedicati. Ieri a Caserta sono state 3200 le dosi di vaccino somministrate nel ‘Moderna day’ riservato agli over 65 appartenenti all’Asl di Caserta. Nel solo hub della caserma “Ferrari Orsi “di Caserta, sono stati somministrati 1.200 vaccini Moderna (3900 in totale le dosi inoculate all’hub dell’Esercito considerando quelle di Astrazeneca e Pfizer inoculate agli utenti che erano già prenotati). Da stamattina, inoltre, è diventata operativa la piattaforma sul portale dell’ Asl di Caserta per prenotarsi al “Pfizer weekend”, riservato agli over 40 residenti nel Casertano, che si terrà venerdì e sabato 22 e 23 maggio negli hub vaccinali della provincia. Un altro ‘Open day’ per somministrare tremila dosi di vaccino nel prossimo week end è stato promosso dall’Asl Napoli 3 Sud, che fa sapere come le dosi siano ”disponibili per i cittadini dai 18 anni in su dalle 20 alle 24 nei giorni di sabato 22 e domenica 23 maggio”. Il vaccino utilizzato sarà quello monodose di Johnson & Johnson.

Tutte le informazioni sul sito www.aslnapoli3sud.it al link ”tutto sulle vaccinazioni”. Fioccano le prenotazioni anche per la notte dei vaccini promossa dall’Asl Napoli 1 per i napoletani dai 30 ai 39 anni nei siti della Mostra d’Oltremare e all’hangar di Capodichino, i due centri vaccinali più grandi della città. Gli interessati saranno vaccinati dalle 20 di sabato sera alle 7 del mattino di domenica all’hangar di Capodichino con AstraZeneca, fino ad un massimo di 4.560 dosi, e alla Mostra d’Oltremare con il vaccino di Johnson&Johnson fino ad un massimo di 3.840 somministrazioni. Tutto sarà riservato ai cittadini della fascia d’età 30-39 anni, finora esclusi dalle vaccinazioni. Prenotazioni al via dalle ore 22 di oggi sulla piattaforma regionale.

CRONACA