Langella tra una settimana svela i programmi della Juve Stabia

Michele Imparato,  

Langella tra una settimana svela i programmi della Juve Stabia
Foto Antonio Gargiulo

Ancora qualche giorno e poi inizieranno a cadere i primi veli sulla nuova stagione della Juve Stabia. Probabilmente la prossima settimana il presidente Andrea Langella e suo fratello Giuseppe (socio della Juve Stabia) illustreranno i programmi con una conferenza stampa.
I vertici dirigenziali, quindi, inizieranno a sciogliere le riserve dopo una stagione in fin dei conti positiva. Un anno iniziato in sordina e con diverse problematiche e concluso in crescendo con la squadra di Padalino che ha stabilito il nuovo record di vittorie in trasferta consecutive (9) e finito il torneo in quinta posizione. Peccato per l’epilogo dei playoff dove le Vespe, nei 180’ contro Casertana e Palermo, non hanno espresso lo stesso livello di prestazioni viste in campionato pagando l’inesperienza del gruppo. Non bisogna dimenticare che la rosa della Juve Stabia ha avuto un’età media bassa (25 anni) rispetto alle big.
Il saldo è stato comunque in positivo visto che l’obiettivo di Langella è sempre stato quello di arrivare almeno nei playoff. Poi a dicembre, lo stesso presidente aveva parlato a inizio mese dicendo di voler chiudere il girone d’andata al quinto posto. Al quinto posto, però, ha chiuso la stagione alla fine di una grande rimonta in classifica dei calciatori di Padalino. E’ sotto gli occhi di tutti che da metà febbraio fino a maggio la Juve Stabia ha avuto un ruolino di marcia solo inferiore alla Ternana.
Nonostante tutto non sembra così scontata la conferma di Padalino. L’allenatore foggiano, che ha il contratto in scadenza, quasi certamente non continuerà la sua esperienza lavorativa a Castellammare.
E proprio sul nome del nuovo allenatore è incentrata la curiosità e il chiacchiericcio di questi giorni tra i tifosi della Juve Stabia. Logicamente dalla scelta che farà la società si potrà avere un quadro preciso su quale tipo di ambizione avrà il club dei Langella e che tipo di mercato aspettarsi.
ùLa Juve Stabia ha una buona base su cui ricostruire ma è pur vero che tanti titolari dell’ultimo campionato andranno via per fine prestito.
Ancora qualche giorno e poi cadranno i veli e si vedrà se la Juve Stabia rilancerà provando ad alzare l’asticella.
Parallelamente la società ha anche altre incombenze tra cui l’iscrizione al campionato.
Giugno è storicamente il mese in cui si prepara l’iter per l’iscrizione e si provvede anche a scegliere la sede per il ritiro pre-campionato. Per questo la Juve Stabia deciderà col nuovo allenatore.

CRONACA