I palazzi di giustizia del distretto di Torre Annunziata diventano «plastic free»

metropolisweb,  

I palazzi di giustizia del distretto di Torre Annunziata diventano «plastic free»
Il tribunale di Torre Annunziata

Torre Annunziata. I palazzi di giustizia del distretto di Torre Annunziata diventano “plastic free”. È il senso dell’iniziativa, in programma lunedì 30 maggio alle ore 10 nella piazza coperta del tribunale oplontino, durante la quale sarà presentato il progetto promosso e finanziato dal consiglio dell’ordine degli avvocati di Torre Annunziata, presieduto da Luisa Liguoro, e al quale ha aderito la presidenza del tribunale oplontino, guidato dal presidente Ernesto Aghina, progetto volto a ridurre sensibilmente l’utilizzo della plastica nell’ambito degli uffici giudiziari.

L’obiettivo è limitare il consumo di acqua imbottigliata.Acquatec, società leader in Campania nella gestione delle case dell’acqua, a seguito di bando di gara indetto dall’ordine degli avvocati di Torre Annunziata, si è aggiudicata la fornitura e la gestione di diversi erogatori nelle varie sedi di competenza del tribunale oplontino. Gli erogatori alla spina saranno fruibili da tutti, in qualsiasi momento, e consentiranno di valorizzare l’acqua di rete pubblica attraverso un minuzioso processo di microfiltrazione. La finalità del progetto è quella appunto di disincentivare l’utilizzo di acqua imbottigliata in plastica e quindi ridurne il consumo, sensibilizzando, inoltre, avvocati, magistrati e personale amministrativo ad una maggiore consapevolezza verso le tematiche ambientali e la risorsa idrica.

“Sono convinta – afferma il presidente dell’ordine degli avvocati di Torre Annunziata, Luisa Liguoro – che la funzione sociale dell’avvocato si esprima anche e soprattutto facendosi virtuosi interpreti di una necessità non più procrastinabile, quella della sostenibilità ambientale e della risorsa idrica, e promotori di un processo culturale di sensibilizzazione e di tutela dell’ambiente circostante. La salute attraverso il rispetto e la valorizzazione dell’ambiente che ci circonda è la vera sfida della nostra era, a cui noi come ordine abbiamo voluto fattivamente contribuire, attivando per la prima volta questo servizio presso un tribunale, quello di Torre Annunziata, già in passato antesignano di diverse sfide di emancipazione culturale”.

Sono stati installati, a disposizione degli avvocati, dei dipendenti e dell’utenza distributori d’acqua in ciascun ufficio giudiziario del foro di Torre Annunziata (tribunale e Giudice di pace di Torre Annunziata, Giudice di pace di Gragnano e Sorrento.Al termine della cerimonia di lunedì i rappresentanti del consiglio dell’ordine degli avvocati di Torre Annunziata distribuiranno ai dipendenti delle cancellerie apposite borracce per l’acqua, omaggio oltre che del consiglio dell’ordine anche di Gori e Banca di Credito Popolare.: “Ringrazio a nome del Coa – conclude Luisa Liguoro – il presidente del tribunale Ernesto Aghina per aver accolto con favore questa iniziativa e per la fattiva collaborazione, ed esprimo la gratitudine di tutto il consiglio nei confronti della Gori e della Banca di Credito Popolare che da anni si distinguono per le loro campagne ambientalistiche e che, in coerenza  con questa mission, ci hanno donato delle borracce da distribuire simbolicamente  ai dipendenti delle cancellerie”.

CRONACA