Morto sul campo di calcio, oggi Poggiomarino dirà addio a Giuseppe Perrino

Andrea Ripa,  

Morto sul campo di calcio, oggi Poggiomarino dirà addio a Giuseppe Perrino

Giuseppe Perrino morto per un malore in campo a Poggiomarino, indagini sui certificati medici
Poggiomarino. Aperta un'inchiesta sulla morte di Giuseppe Perrino
Tragedia a Poggiomarino, muore sul campo di calcetto mentre commemora il fratello

Morto sul campo di calcio mentre disputa il torneo in memoria del fratello, la procura della Repubblica di Torre Annunziata riconsegna ai familiari di Giuseppe Perrino la salma del ragazzo di 29 anni, scomparso martedì scorso a seguito di un malore mentre era intento a giocare una partita di pallone. Una morte capace di sconvolgere l’intera comunità poggiomarinese e che ha richiamato alla mente un’altra morte assurda, quella di Rocco – fratello di Giuseppe – deceduto nel 2018 dopo essere caduto dalla bici mentre s’allenava per le strade di Poggiomarino. Due fratelli uniti da un destino beffardo, una famiglia dilaniata dal dolore che oggi si troverà in chiesa per ricordare Giuseppe. A quattro giorni dall’improvviso decesso avvenuto per cause che soltanto l’autopsia potrà chiarire quando sarà consegnato il referto ai legali dei Perrino, sono stati fissati i funerali del 29enne. Si terranno questo pomeriggio, alle ore 14,30 presso la chiesa madre di Sant’Antonio da Padova i funerali del giovane. Un addio a cui intende partecipare l’intera comunità che si stringerà in un abbraccio simbolico ai genitori Antonio e Luisa, che in tre anni hanno dovuto dire addio a entrambi i propri figli.  Resta aperto ancora un fascicolo presso gli uffici della procura della Repubblica di Torre Annunziata. Nei giorni scorsi i militari della stazione cittadina, agli ordini del maresciallo Angelo Cardone, hanno acquisito anche i referti medici del giovane per provare a consegnare al pubblico ministero incaricato di far luce sul decesso del 29enne un quadro completo dello stato di salute dell’ex calciatore. Una morte che è arrivata improvvisa nella tarda serata di martedì, mentre Perrino era in campo a giocare a calcio. Stava disputando il torneo tra i rioni di Poggiomarino che si tiene ogni anno e che da qualche tempo veniva organizzato anche per ricordare il fratello di Giuseppe, Rocco.

CRONACA