Sosta selvaggia e vigili-fantasma: «A Portici sicurezza zero»

Daniele Gentile,  

Sosta selvaggia e vigili-fantasma: «A Portici sicurezza zero»

Portici. Sosta selvaggia e incubo movida, tornano le polemiche e le proteste all’ombra della Reggia. A denunciare le scarse condizioni di scarsa sicurezza e il mancato rispetto delle elementari regole di civiltà – in particolare nei luoghi caldi del ritrovo della movida – tocca nuovamente all’attivista multitasking Francesco Portoghese, l’ex consigliere comunale sempre pronto a evidenziare le criticità di Portici.

Come evidenziano le foto diffuse attraverso i social, la sosta selvaggia dilaga e la rabbia dei cittadini aumenta. In particolare per chi risiede in via Verdi, via Poli, via Università e in corso Garibaldi la situazione è diventata insopportabile: «Sono zone che vengono ripetutamente prese di mira dalla movida e come conseguenza anche dagli automobilisti incivili pronti a bloccare passaggi pedonali, marciapiedi, passi carrabili e addirittura gli stalli riservati ai diversamente abili», il grido d’allarme dei residenti. Il tutto per raggiungere bar, paninoteche, cornetterie e i luoghi di incontro della città.

«Abbiamo il diritto di essere tutelati – attacca l’attivista multitasking – quello che si vede la sera è disarmante: ci sono auto sui marciapiedi, sugli stalli riservati e spesso a intralcio dei passaggi pedonali. Mamme con passeggini e anziani hanno difficoltà e i cittadini sono esasperati». Complice della situazione incandescente, sarebbe l’assenza di controlli mirati da parte degli agenti della polizia municipale agli ordini del colonnello Gennaro Sallusto. Infatti, stando a quanto riferito dal Comune, attualmente ci sarebbe un sotto organico al comando e tra le tante faccende che devono sbrigare i vigili urbani, sembra difficile «trovare il tempo per garantire» una corretta sosta e il rispetto delle regole: «Ho segnalato innumerevoli volte questa situazione – prosegue Francesco Portoghese – ma purtroppo devo dire che la situazione non cambia. Occorrono sanzioni e controlli specifici da parte della polizia municipale, come avviene di giorno. Purtroppo, la sera quando la municipale ha finito il turno, la città diventa terra di nessuno e gli incivili non rispettano le regole».

Insomma, il caos viabilità a Portici diventa nuovamente un argomento caldo perché nella città della Reggia il caos legato al traffico, sosta selvaggia e incidenti è da sempre un tasto dolente. E nonostante i tentativi da parte dell’amministrazione comunale di ripristinare ordine, a oggi la situazione non sembrerebbe essere migliorata la situazione. E l’estate è solo all’inizio.

@riproduzione riservata

CRONACA